Aggiornato il: 20 Gennaio 2020
Contenuti:
Cuccioli disponibili
Prossime cucciolate
Home Page

News 2010

News 2010

News 2019 - News 2018 - News 2017 - News 2016 - News 2015 - News 2014 - News 2013 - News 2012 - News 2011 - News 2010 - News 2009 - News 2008

 

10 e 11 DICEMBRE 2010

Milano(Italia): Campagna Internazionale per il centenario di Treussardi
Nostri cani partecipanti: Dumas, Zoe, Diane

Non i soliti scatti...

Complimenti a Dumas, Diane e Zoe (Braveheart Enchante Bleu) che sono stati selezionati ed hanno posato per la nuova campagna internazionale per il centenario di Trussardi... ed un grazie di cuore alla splendida Karen Elson, all'accattivante Clement Chabernaud ed all'impareggiabile Milan Vukmirovic ed a tutto lo staff dello studio fotografico per la gentilezza e la disponibilità!

Album Fotografico


Per ovvi motivi di diritti di immagine ed in attesa della pubblicazione su giornali di moda e cataloghi Trussardi pubblichiamo qualche fotina concessa per l'occasione!

14 NOVEMBRE 2010

Castano Primo(Italia): Allenamento di Racing
Nostri cani partecipanti: Sophie, Vale, Baby, Dea, Buran, Zoe, Wendy, Demì, Fly, Crisby, Ellie e Sid

Qualche fotina del 14 novembre

Album Fotografico
...prima che la macchina fotografica si scaricasse!!!





7 NOVEMBRE 2010

Orvieto(Italia): Gara Nazionale di Coursing
Nostri cani partecipanti: Desirèe

BUONA ANCHE LA SECONDA!!! COMPLIMENTI ALLA DESY PER IL TERZO POSTO CONQUISTATO!!!


in attesa di foto/video/qualsiasi altra cosa da Elisabetta!!! ;-D





Anche questa settimana le buone notizie non mancano ad arrivare... l'encomiabile Elisabetta, accompagnata dallo scudiero Mario, ha portato la splendida Desirèe in quel di Orvieto per una gara Nazionale di Coursing.

Questo per Desy è il secondo appuntamento stagionale (e della sua vita) dopo la recente licenza ottenuta meritatamente, e da lei ci si aspetterebbe una buona prova e nulla più... ma ci si dimentica che nelle sue vene scorre il sangue di Yuma ed Asso... e quindi, per lei, non ci possono essere prove incolore...
...ed infatti ottiene un incredibile terzo posto!!!

Bravissima!!!!

17 OTTOBRE 2010

Lostallo(Svizzera): Gara Nazionale di Racing
Nostri cani partecipanti: Sophie e Dea. E con la partecipazione di Vale, Buran, Demì, Fly, Zoe e Gazzoduro Sid

FOTO, FOTO e ancora FOTO!!!

Album Fotografico
Commento rimandato per impraticabilità di internet!



03 OTTOBRE 2010

Costa Masnaga(Italia): Allenamento di Coursing
Nostri cani partecipanti: Baby, Sophie, Dumas, Buran, Dea, Demì, Zoe, Diego, Fly, Lego, Crisby e Roy.

COURSING, UNA NOVITA' PER MOLTI...

Grazie di cuore a Michela per gli splendidi video!!!

Una distesa verde, erba soffice ed umida sulla quale i nostri amati levrieri potranno volare, un ambiente sano, divertente, amichevole che fa trasparire tutta la passione che Tommaso e Rosanna hanno per il coursing.

Già, il coursing, quasi ci si dimentica che siamo qui per questo... attorniati dai nostri amici, a suon di risate e chiacchiere, i minuti volano ed i “novelli” corsaioli perdono la tensione per la prima prova dei loro amati cuccioloni. Fly, Lego, Dumas e Zoe non hanno mai provato questo sport ed anche nel racing hanno fatto solo poche decine di metri, pertanto per loro sarà un esordio vero e proprio...

Ma anche per Dea, Buran e Diego sarà una nuova esperienza, nonostante siano già allenati con il racing, questa è la loro prima volta con questa disciplina, così diversa eppure così palesemente naturale che li attrae come il miele attrae gli orsi...

Poi ci sono anche i più esperti Roy, Crisby (che piacere rivederlo dopo qualche mese, ormai si è fatto un “ometto” ed è splendido, come tutti i nostri whippet – cuore di genitori!), Sophie e Baby che hanno già provato in precedenza... per loro sarà l’occasione per divertirsi un po’ e fare ancora un po’ di esperienza.

1° COMANDAMENTO LEVRIERO: CORRERE!!!


Le prove iniziano con puntualità, e l’organizzazione è ottima. Tommaso non perde un colpo, traina la lepre in maniera impeccabile, mettendo in evidenza le qualità di ogni singolo levriero, infondendo sicurezza ai meno esperti e spronando al massimo i “veterani” di questo sport. E così, tra una foto e l’altra, tra una battuta ed una risata, arriva l’ora della grande famiglia Braveheart! Toccherà a noi, e tutti incrociano le dita, la paura per i proprietari dei debuttanti si fa sentire, ma noi cerchiamo di tranquillizzarli... sono whippet, amano correre e la caccia a vista è nel loro DNA... conosciamo bene i genitori e non abbiamo dubbi sul risultato finale.

E così, la prima manche vedrà “fronteggiarsi” due esperte del coursing e del racing, da una parte la fortissima BlancdeBlanc, e dall’altra l’”indemoniata” Sophie, colei che impazzisce per questa disciplina e che ha sempre dimostrato un ardore ed una capacità di caccia davvero notevoli.
Il duello, sin dalle prime battute si fa subito spettacolare, un bodycheck ai primi venti metri mette in chiaro che le due hanno voglia di competere e battersi in un duello alla pari sin all’ultimo metro. La sfidante comincia sin da subito a tagliare parecchio, mentre Sophie si getta all’inseguimento della pezza con traiettorie pazzesche. Insieme sembrano disegnare un quadro in cui, l’unico a non avere scampo è lo zimbello. Arrivano con enfasi ed ardore alla pezza gettandosi a corpo morto sulla “preda” ambita.
Brave a tutte e due!!!

La seconda manche è invece destinata a Dea e Baby, le sorelline terribili e scatenate. Si conoscono bene e si vogliono un gran bene, ma in un campo la situazione cambia, l’adrenalina sale e la competitività aumenta a livelli tangibili. Per Dea è la prima volta per il coursing, mentre Baby è più esperta ed ha già dimostrato di essere ad un buon livello. Ma Dea sembra aver fatto coursing da sempre, parte decisa ed affronta le prime virate con irriverenza nei confronti di tutte le leggi fisiche, si proietta sui tratti dritti con veemenza affiancando Baby. In un paio di occasioni, l’irruenza ha la meglio e Dea scivola ribaltandosi, ma è figlia di Vale e Sophie, non bisogna mai dimenticarlo, ed in un istante è già in piedi rilanciandosi a più non posso verso la pezza.
Una manche strepitosa ed emozionante, che non ha vincitori e ne vinti, ma solo sorrisi per le due beniamine della curva BH.

Dopo le manche a due cominciano le prove in solitario.
Il primo a scendere in campo sarà Dumas. Lui non ha mai provato il coursing e tranne un episodio in cui ha percorso un centinaio di metri in quel di Castano Primo, ha sempre e solo preferito correre libero nei prati montani della Valle Imagna. Per lui, quindi, sarà un esordio... e così Anna si appresta a correre. Dumas sembra invece apprezzare pienamente il gioco, alza le orecchie e si divincola dalla presa di Anna lanciandosi immediatamente all’inseguimento dello zimbello... le traiettorie sono buone, le curve decise, poi arriva il rettilineo con i fotografi schierati al centro della pista, Dumas sembra distrarsi e perde per un attimo l’attenzione e così anche lo zimbello. Coccolone com’è si dirige immediatamente verso Anna che, correndo, mostra subito dove sia la pezza a Dumas, che così, grazie all’abilità di Tommaso che si fa trovare pronto a riavviare il motore, riparte di schianto all’inseguimento e conclude bene la prova. Non credevamo fosse così interessato...

Buran è un whippet che ha talento, nel racing ha già dimostrato di apprezzare molto il gioco, ma nel coursing ci si chiede come possa comportarsi... e lui, le risposte le da precise e chiare: uno scatto da puro velocista, virate al limite del possibile, accelerazioni da brivido ed un assetto da vero “rallysta”. Un trionfo questa prova che lascia il sorriso sulla bocca di Fabrizio entusiasta del suo piccolo grande Buranino!!! Vanessa è impegnata con la meravigliosa Alessia, insieme agli impagabili nonni, ma da lontano ammira il suo piccolo campioncino compiere una prova senza alcuna sbavatura, e l’orgoglio di mamma traspare in tutto e per tutto.

Zoe... chissà... in molti non scommetterebbero un centesimo su di lei, Fabrizio e Vanessa credono molto in lei, ma dopo la fermata a Lostallo a ¾ pista, temono che anche in questa disciplina possa distrarsi e perdere la concentrazione... o magari non capire il gioco molto più vario ed allegramente dispersivo. Ma loro non conoscono l’abilità di Tommaso nel traino, l’unico capace di trasformare la mia trequartista Baby in un whippet da coursing. E così, dopo una partenza fulminante, Zoe non si risparmia neppure un metro ed insegue la pezza con ardore e convinzione... poi, una virata tropppo ampia gliela fa perdere di vista, ma bastano pochi metri di corsa di Fabrizio a far ripartire il gioco...
...ed a Zoe questo gioco piace molto!

Avanti il prossimo? Certo che si... ed allora a presentarsi ai blocchi di partenza c’è il piccolo Fly. Carola, memore della prova non convincente all’età di appena 6 mesi a Castano Primo non è del tutto certa che Fly la “abbandonerà” per inseguire il suo istinto... ma si sbaglia, ed anche di grosso! L’espressione dolce e sorniona di Fly si trasforma in quell’espressione tanto cara e familiare di Vale e Sophie quando sono alle prese con uno zimbello... dai suoi occhi traspare tutta la sua carica adrenalinica e le sue zampe sembrano partire da sole, alla ricerca della massima velocità. L’andatura, dapprima scomposta, va via via delineandosi in un assetto da rally. Affronta le curve a tutta velocità prendendo sicurezza lungo il tracciato. Alla fine del percorso dimostra che ha capito il gioco strattonando la sua “lepre” con convinzione.
Bravissimo!

Ora tocca a Diego... il bimbo di Dumas e Baloù che non ha mai tradito le attese. Ha già compiuto qualche giro al cinodromo senza esitazioni ed oggi proveremo a vedere come si comporterà nel coursing. Lui non sembra avere le stesse perplessità di Enzo, è deciso e convinto sin dall’ingresso sul terreno di gioco. Dal suo corpo traspare l’eccitazione del momento, non vede l’ora di sfogare la sua grinta sul terreno di gara e così, appena viene lasciato dalle mani amorevoli di Enzo, schizza all’inseguimento della pezza come un ghepardo. Non sbaglia nulla, sempre concentrato e deciso, un portamento elegante anche quando si piega come un centauro in curva affrontando le virate con successo. E’ un whippet eccezionale e lo dimostra anche nel coursing.
Ecco, bello e bravo, proprio come piacciono a noi!

L’ultimo dei whippet provenienti dal nostro allevamento a scendere sul terreno di corsa è Crisby, lui ha già provato a fare il coursing qui e si vede sin dai primi metri. Al di fuori del campo è come il nostro amato Vale, un demonietto carico di grinta e voglia di correre... e se avrà le qualità di Vale, i risultati non tarderanno ad arrivare! Infatti lui non delude affatto, si lancia con vigore ed energia all’inseguimento della pezza, incrocia con armonia le zampe e spinge sui posteriori come un dragster in cerca di aderenza. Una prova encomiabile con un arrivo di convinzione sulla pezza.
Bravissimo anche a lui.

Nessuno potrebbe scordare Roy, lui è la bandiera dell’ardore, l’unico che potrebbe sfidare Vale a suon di ululati fuori pista... ed in pista, così come nel campo di coursing, scarica a terra tutta la sua potenza! La sua forza si respira nell’aria, la sua determinazione nella caccia la si vede ovunque, e, se non fosse per le orecchie, si potrebbe pensare che fosse un whippet (ahahahah – beccati questa Enzo!!! – ahahahah). Una prova perfetta, virate al limite anche per lui, rettilinei in cui sprigionare tutti i “cavalli motore” ed un arrivo in picchiata da vero caccia!
Bravo!

Album Fotografico
Grazie a Enzo, Anna e Marina per le splendide foto!

Mentre si stanno chiudendo le prove, finalmente arriva anche Lego, accompagnato da Mao e Marina e da Michela. Siamo felicissimi di rivederli, e ci dispiace solo che, a causa dell’influenza, i genitori di Mao non siano potuti venire, ma sarà per la prossima.

Pochi minuti ed è il turno di Lego. Nell’ultimo allenamento a Castano era apparso un poco disinteressato, non del tutto convinto e questo aveva inoculato qualche dubbio a Mao. Noi invece non abbiamo mai avuto dubbi... è forte, deciso e concentrato e non mancherà di fare una buona prova. Detto e fatto, alla partenza dello zimbello Marina fatica a trattenerlo quei pochi istanti, lui parte deciso e sicuro senza la minima esitazione, si butta ad ogni deviazione della traiettoria con vigore, allungando il passo nei rettilinei e sprigionando la velocità pura... un arrivo deciso e vigoroso accompagnato dagli applausi dei suoi sostenitori.
Eccellente!


MANGIARE CHE PASSIONE!!!


L’espressione negli occhi di Giovanni cambia... sembra che il viso sia solcato dalle lacrime... tutti noi pensiamo che la prova di Dea l’abbia commosso all’inverosimile... lui fa il duro ma in realtà è molto sensibile.
Tutte convinzioni che crollano dopo che ci si rende conto che in realtà è appena tornato dalla cucina dove, mentre mangiava il panino ha subito gli effetti del taglio della cipolla per il ragù! La sua gioia è dovuta al fatto che tra 5 minuti è pronto... e lui ha una fame da lupi!!!

I tavoli si riempiono di gioia, di risate, è un momento in cui ci si sente ancora più uniti, ancora di più una famiglia... non importa dove ci si siede, colui che abbiamo di fianco è un amico con il quale condividiamo queste giornate di allegria! La pasta è davvero buona e ci sazia completamente (quasi tutti... Giò ovviamente è un caso a parte... e così gli tolgono le sedie prima che possa divorarne le gambe!!! Ma lui non desiste e, come Dea nel coursing, si rialza ordinandosi un bel tagliere di salumi!!! Ora sappiamo da chi proviene la caparbietà di Dea!) e dopo un buon caffè arriva anche Alessio con Demì!!! Che bello rivedervi... anche se ci dispiace che manchi Antonella!!!


2° COMANDAMENTO LEVRIERO: ANCORA CORRERE!!!


Alla seconda manche non parteciperanno Dea, Diego e Roy, mentre potrà provare Demì che è in perfetta forma! Dopo aver giustamente dato la precedenza a chi deve allenarsi per la gara di Domenica prossima, si ricominciano gli allenamenti e così si riparte proprio da Dumas!

Come nella prima manche, Dumas parte deciso e convinto ancor di più dei propri mezzi, compie ¾ di percorso con un buon passo, un’andatura elegante che non trascura però di evidenziare la velocità e la potenza delle sue leve. Arrivato al rettilineo dove stazionano i fotografi, ancora una volta si distrae, e perde per un attimo la pezza, costringendo Anna ad una corsa straordinaria. Subito riprende la prova e la conclude con sicurezza. Necessita di più allenamenti, e sicuramente prenderà maggiore convinzione!

Stavolta Sophie dovrà correre con un’avversaria inesperta nel coursing ma che ha già dimostrato di avere grandi potenzialità nel racing, Demìvolèe, la bimba di Yuma ed Asso! Alessio è calmo ed incute sicurezza in Demì che parte a spron battuto affrontando la prima virata con decisione, affiancata da una scatenatissima Sophie! Certo, quest’ultima è un osso duro e non è facile affatto stare al passo, ma Demì sorprende un po’ tutti, taglia con decisione, compete in velocità senza perdere terreno, sembra che abbia sempre e solo fatto questo sport. Incanta tutti per determinazione e convinzione dei propri mezzi ed arriva sulla pezza senza timori reverenziali! Brava a Sophie che ha accompagnato Demì in questa prima esperienza di coursing, e bravissima a Demì che ha dimostarto un enorme potenziale (neppure tanto nascosto!).

La nostra Bebotti invece resta da sola e corre senza rivali... un giro di coursing in cui mostra ancora una volta quanto le piaccia questa disciplina, si butta a perdifiato nei rettilinei, non perde mai di vista lo zimbello ed anche quando perde il controllo del posteriore non si scoraggia e riparte con una frequenza di battuta impressionante recuperando il terreno perduto. Bravissima davvero!

Che dire di Buran? Riconferma anche nella seconda manche di essere un super whippet, uno di quelli che ti rimangono impressi per tutta una giornata, di quelli che ti chiedi da che pianeta vengano! Ti viene da dire: “Tutto figlio di suo padre!”, ma poi vedi le virate che sfidano la forza centrifuga, vedi sbandate controllate da macchina da rally e pensi “anche Sophie ha dato un bel contributo in questo piccolo grande whippet!” Il volto di Fabrizio all’arrivo lascia emergere l’orgoglio di papà, lo stesso che si vede quando abbraccia con amore Vanessa ed Alessia... siamo davvero felici di averli con noi!!! Bravo Burattino...

Zoe è incredibile! Tutto ciò che aveva preoccupato Fabrizio nella prima manche è svanito. Quell’attimo di indecisione che aveva avuto non c’è più. Ora Zoe è più che mai concentrata, da vero whippet da coursing sembra cercare di comprendere le traiettorie, ragiona parecchio prima di gettarsi senza senso in traiettorie impossibili, anticipa, taglia, insegue, si getta sullo zimbello da vera esperta... che dire? Meravigliosamente whippet!

E’ il turno di Fly. Carola è sicuramente più convinta stavolta rispetto alla prima manche. Ora sa che Fly non resterà fermo al suo fianco, ora sa che Fly si trasformerà appena vedrà scattare in avanti lo zimbello, il suo piccolo dolce cucciolotto diverrà una macchina da corsa pronta a gettarsi all’inseguimento della preda, dell’istinto puro che lo caratterizza. E così è... bastano pochi attimi per vedere Fly volare sul manto erboso. Sembra sospeso da terra, sembra che le zampe sfiorino appena il terreno... ma la compostezza con cui affronta le virate è ben diversa da quella della prima manche, ormai ha compreso la sua natura... e la sta correndo al massimo!!! Bravissimo!!!

E’ il turno di Lego!!! Lui non si fa attendere, arriva decisissimo alla linea di partenza e sarò io a doverlo contenere nel suo entusiasmo, Mao è “Out of order” ad una spalla e così cede a me le redini. Marina invece è encomiabile nel suo lavoro di fotografa! Lego parte deciso, la sua falcata è potente e decisa, acquisisce una velocità supersonica e sembra essere in continua progressione... non molla mai, neppure quando il terreno lo tradisce per qualche attimo facendole perdere l’anteriore... lui non cede, è deciso e compie una prova che rasenta la perfezione! Eccezionale!

Crisby, il fratellino di Lego e Fly, non è da meno. La sua partenza è bruciante, il suo scatto poderoso e la sua andatura decisa. Anche lui sta acquisendo sicurezza, lo si comprende da come riesca ad affrontare le virate senza scomporsi più di tanto, cercando di “mettere a terra” ogni singolo impulso. Un percorso perfetto che non lascia alcun ombra ed alcun dubbio. Crisby avrà sicuramente ottimi risultati, in futuro potrà dare soddisfazioni ai suoi prioprietari e di questo siamo felici!


SALUTI E BACI!


Finite le prove, i nostri amici cominciano a tornare a casa, e, in un certo qual modo, ci dispiace dover salutare queste meravigliose persone con le quali ci sentiamo così bene. E’ sempre meraviglioso trascorrere giornate come questa di vero sport, attorniati da tanto calore ed affetto! Non vediamo l’ora di incontrarci nuovamente al prossimo appuntamento levrieristico ...

Mentre ci apprestiamo ad andare via, arrivano a salutarci Cristina, Pietro, Matteo e Luca con la loro timidissima galgo Gael, è un piacere immenso ritrovarli e scambiare quattro chiacchiere, e ci dispiace di non aver avuto abbastanza tempo per poterci trattenere un po'. Ma le ore sono volate e non vogliamo approfittare della disponibilità di Federica che è a casa con i nostri amati 4zampe!

Un saluto speciale va ad Antonella per una pronta guarigione... un bacione immenso e non vediamo l’ora di poterti riabbracciare! Un grazie di cuore a tutti i proprietari dei nostri “cuccioli”, quelli presenti e quelli no, per tutto l’amore che dimostrano a loro ed alla nostra famiglia, ed un grazie immenso anche a Rosanna e Tommaso per la grande ospitalità e cortesia!



Come sempre, alla prossima!!! E non mancate!!!



26 SETTEMBRE 2010

Lostallo(Svizzera): Gara Internazionale di Racing - Palio della Mesolcina
Nostri cani partecipanti: Sophie e Dea. E con la partecipazione di Vale, Buran, Ellie e Zoe

ANTIPASTO di FOTO ... GUSTOSE!!!

Album Fotografico
Causa influenza il commento è posticipato... :(



04-05 SETTEMBRE 2010

Rabapatona(Ungheria): Campionati Mondiali di Racing
Nostri cani partecipanti: Yuma e Sophie.

SINTONIZZARE LA RADIO!!!

rabapatona_2010_09-20
Grazie a Arpad Peley per la sua splendida foto!

“Lunga e diritta correva la strada...” - opppsss ... sgrat sgrat ... cambio frequenza immediata!!! (;-D)

Ecco, così va indubbiamente meglio, sono le 9 del mattino e le 10 ore che mi aspettano potrebbero sembrare logoranti agli occhi di molti, ma, tra una cantata a squarciagola da solista mentre gli altri automobilisti mi guardano curiosi, una briochina giusto per spezzare l’appetito e l’emozione di partecipare ad un evento comunque importante del mondo levrieristico, le fanno scorrere abbastanza velocemente!

Sophie e Yuma dormono tranquille e quasi non si accorgono della grande distanza che stiamo percorrendo... Yuma è in forma, l’ultima gara ha vinto decisamente e promette di fare bene, ma per noi è lo stesso, il racing è uno sport e noi lo viviamo come tale, forse quasi addirittura più come un gioco, in cui non è il vincere o perdere che fa la differenza, ma il divertirsi ed avere emozioni è la cosa essenziale. Ed infatti con me ho portato anche Sophie, nonostante sia a due mesi e mezzo (neanche) dal calore non potrà fare grandi prove... ma indubbiamente si divertirà!!!

ECCOCI A CASA ... ITALIA!


Finalmente, alle 18,45, arrivo al cinodromo di Rabapatona, un impianto veramente bello, credo sia uno dei migliori mai visti, di meglio ho visto solo in Belgio (Beringen). L’area tutta intorno è immensa e quasi ci si perde... ma, come al solito, noi italiani siamo abilissimi nel ritrovarci e così, prima ancora di avventurarmi all’interno dell’area, mi ritrovo con Abenaki, Ambaradan e Peggy al fianco.

E’ bello ritrovarsi anche qui, si vive un senso di appartenenza che solitamente quando si è in Italia si ignora, od addirittura ci si sente stranieri in casa propria.

Subito ci si inoltra nella selva di levrieri alla ricerca di “Casa Italia”, e quello che sembrerebbe molto complicato si trasforma quasi immediatamente in un giochino da ragazzi, ed in un attimo siamo in mezzo ai camper accessoriati con bandiere tricolori, sommersi da saluti, domande, ecc... quasi come se non ci si vedesse da un’infinità di tempo. Dopo un’accoglienza con i fiocchi da parte del nostro capitano, ci si organizza per il giorno seguente... e finalmente posso partire alla volta dell’hotel per farmi un lungo e meritato riposo!!!

SCENDE LA PIOGGIA...


La pioggia la notte la fa da padrona e così, la mattina della gara il terreno è decisamente inzuppato e l’unica speranza che rimane è quella che il sole possa fare capolino ed asciugarla in tempi brevi... speranza un po’ vana, in quanto a tratti ricomincia a cadere qualche goccia d’acqua che rinnova la pesantezza del fondo...

L’atmosfera è serena, Carlo è in riunione per le modifiche delle batterie, tutto fila liscio tra un caffè e quattro chiacchiere, la visita veterinaria di routine e poi via... ad attendere che la macchina organizzativa dia il via!


E' L'ORA X!!!!!!!!!!


I primi a partire sono i PLI tra i quali vi sono alcuni italiani, ma io non riesco a vedere granché perché sono impegnato a preparare Yuma e Sophie, ed a cercare qualcuno che mi possa dare una mano per tenere e riprenderne una mentre l’altra corre.

La prima a partire sarà Yuma. Nel pre-ring mi guardo intorno mentre arrivano le avversarie... ho un sussulto e mi sorge un dubbio improvviso: ma forse ho sbagliato batteria, questi sembrano maschi, la più piccola passa di almeno 2 cm Yuma, sono enormi!!! Non importa, lo sguardo di Yuma parla chiarissimo, è concentrata e determinata! Vuole solo correre...

Il sorteggio per le gabbie di partenza non è dei migliori, non vi sono dubbi, sarà una gara difficile, anche se la partenza bruciante di Yuma garantisce sempre il recupero del gap della gabbia sin dai primi centimetri di corsa.


VAI YUMI ...


“Cani in gabbia”... Inserisco Yuma nella gabbia mentre le sussurro "Vai Yumy" sperando di sostituire degnamente mamma Anna, e solo dopo che tutti i cani sono dentro si sente il motorino della lepre meccanica partire... ma è lontanissima, a metà del rettilineo di partenza... i secondi passano copiosi, una ventina quasi, decisamente troppi!!! Il regolamento parla chiaro in questo senso, dovrebbero stare chiuse il meno possibile, 5-10 secondi... ed invece qui sembrano non partire mai!

La pezza raggiunge appena l’altezza delle gabbie ed il mossiere apre immediatamente. Yuma esce indecisa, così come il cane in 4ª e 6ª gabbia, mentre il primo schizza fuori con autorità. E’ normalissimo, il mossiere ha aperto troppo presto e così i whippet che partono dalla 4ª alla 6ª gabbia non vedono la pezza e pertanto restano un poco disorientati, in special modo quelli che non conoscono la pista, appunto come Yuma.

Ma Yuma è tenace e non ha alcuna intenzione di arrendersi; il primo rettilineo è quarta, ma ad ingresso curva comincia il recupero infilandosi all’interno ed attaccando una alla volta le avversarie fino a raggiungere la leader che però riesce a mantenere, seppur di poco, la posizione.

Una manche fantastica che denota ancora una volta le grandi qualità e potenzialità di Yuma. Al momento non conosco i tempi, Carlo mi riferisce che il tempo deve essere molto buono... speriamo...


ED ORA TOCCA A SOPHIE...


Nel frattempo recupero Sophie e mi preparo a far disputare anche a lei la sua manche. Lei dovrà affrontare un’altra italiana, Morgana, ed altre due avversarie fortissime sulla carta... ma qui sono tutte forti! Anche a lei tocca una gabbia esterna, la 4ª, giusto per ribadire che chi è fortunato in amore non può esserlo anche nel gioco...

Pronti via e Sophie punta subito al contatto fisico, un body check deciso su Morgana all’esterno e si butta all’inseguimento delle prime. Per lei i 20” prima della apertura delle gabbie sono stati da delirio... sbattere in continuazione il musetto contro le grate non è certo una cosa buona, ne sa qualcosa il musetto dell'amico whippet italiano che esce malridotto dalla corsa, e per fortuna noi preferiamo le museruole in plastica che contengono parecchio gli urti, pur rompendosi divenendo inutilizzabili per le gare successive.

Sophie sembra recuperare sulla seconda e, ad ingresso curva prova l’attacco, ma neppure il tempo di affiancare l’avversaria, che questa si proietta verso l’alto carambolando all’esterno ed autoeliminandosi dalla corsa per il secondo posto. Sophie rallenta, ringrazia e si lancia all’inseguimento della ormai lontana leader di gara. Un secondo posto soddisfacente con un tempo che parrebbe un po’ alto, ma dagli altoparlanti arriva sempre una voce stridula ed incomprensibile, si comprendono perfettamente solo le versioni in tedesco e nella lingua del posto. Un vero peccato.


PAUSA PRANZO CON DOLCE... SORPRESA!!!


Durante la pausa ci si ritrova a Casa Italia per tirare le somme e ci si entusiasma perché pare che vi siano ben due italiane tra i primi 6 posti e probabilmente Yuma al settimo posto. Sophie invece è piazzata nelle retrovie, ma sapevo sin dal principio che sarebbe stata dura per lei.

Ma, appena più tardi, vengono pubblicati i risultati ufficiali e, sorpresa delle sorprese, Yuma appare al 5° posto assoluto e quindi, almeno momentaneamente inserita nel gruppo per la finale A!


VERGOGNA MONDIALE!!!


Guardando il programma vedo che nella seconda manche avrà anche la fortuna di poter correre una manche a tre, contrariamente alle dirette avversarie che dovranno affrontare manche più impegnative, in particolare Finta Tiking Timebomb e Grande Tequila Ticking Timebomb che dovranno vedersela con avversarie che hanno tempi molto simili.

Dopo la riunione tecnica dei capitani Carlo enuncia che ci sono state variazioni al programma, i Cechi hanno fatto i furbi ed hanno variato le batterie delle seconde manches a proprio vantaggio ed ovviamente a rimetterci sarà proprio Yuma che si ritroverà una batteria a 4 cani con tempi tutti molto vicini. Ciò significa grande battaglia!
Al contrario ai cani della Repubblica Ceca vengono trasformate le batterie a 3 cani, così da poterli avvantaggiare, addirittura sostituendo il cane avversario con uno lento e che non possa interferire con i tempi.

Nonostante le proteste al via la situazione non cambia e così ci si ritrova a dover battagliare anche in 2ª manche, senza via di scampo alcuna... certo, se Yuma fosse la più forte in assoluto potrebbe battere tutti e tutto, ma quando si lotta sui centesimi per entrare in finale, anche qualche piccolo dettaglio può diventare importante.


RIBUTTIAMOCI NELLA MISCHIA!


Stavolta sarà Sophie a prendere per prima il via, è agitata e stavolta a lei tocca il box n. 1, avrei pagato per poterlo avere per Yuma, ma a lei che è fuori condizione neppure un paio di rotelle sotto i piedi potrebbero aiutarla. La partenza non è delle migliori ma i 4 whippet si infilano nel rettilineo con foga ed ardore, e via via si delineano le posizioni, Sophie finisce 3ª ad un soffio dal secondo posto, ma il tempo si intuisce non essere buono.

Grazie ad Andrè che recupera Sophie lasciandomi Yuma, riesco ad essere io ad inserire quest’ultima nel box di partenza, ma anche questa volta a Yuma tocca la 5ª gabbia! Una sfiga clamorosa in una gara dove tutti e quattro i cani sono molto vicini con i tempi.

Incredibilmente, ancora una volta, la pezza parte da distanza siderale, i secondi passano lenti mentre i cani si agitano nei box... Yuma addirittura la vedo tentare di girarsi... poi si rimette in posizione, si aprono le gabbie, ancora una volta troppo presto rispetto alla posizione della pezza, e Yuma esce lenta, incredibilmente lenta, specialmente per lei che ha proprio la peculiarità della partenza lampo. Ma non vedendo la pezza che per regolamento dovrebbe essere a circa 20 mt di distanza, è logico che la partenza non sia delle migliori.
Da questo momento in poi è una gara ad inseguimento. Yuma lotta con tutte le sue forze, combatte fino in fondo, fino all’ultimo cm per riuscire a recuperare la posizione, riesce infine ad aver la meglio sulle due rivali più prossime, tre cani in appena 3 centesimi di secondo.
Certo, una gara spettacolare, che lascia però l’amaro in bocca per come gli organizzatori abbiano fatto di tutto per avvantaggiare i loro cani.

Terminate le manche vengono pubblicati i tempi ufficiali e, come ci si aspettava, i cani che hanno corso batterie a tre riescono a superare in classifica Yuma. Missione compiuta, il loro giochetto è riuscito.


ORGOGLIOSI DI ESSERE NOI!


A noi non resta altro da fare che portare a casa uno splendido 8° posto assoluto (avrebbe meritato indubbiamente di più) e la consapevolezza di avere dei super whippet tra le nostre fila.
Resta giusto il tempo di gioire per il secondo posto di Isablue di Andrea Grisi nei PLI (a cui vanno i nostri più immensi complimenti), di gioire per la vittoria di una whippet belga che ha vanificato di fatto tutti i giochetti degli organizzatori per riuscire a piazzare al primo posto un whippet della Repubblica ceca (per ovvi motivi di interesse), il tempo di farmi ridare dopo ore di attesa il libretto di Sophie e Yuma e partire finalmente per Brumano.

Sono le otto di sera e le 10 ore che mi dividono da casa mi fanno un po’ paura... il sonno e la stanchezza sono le rivali di ogni automobilista... ma io ho un’infinità di emozioni da rivivere dentro di me che le 10 ore forse non saranno neppure sufficienti!!!



Questa “avventura mondiale” mi ha insegnato tante cose, una su tutte è la consapevolezza che non serve arrivare primi per vincere, dipende molto da come si vince... e che, almeno nello sport, il fine non può e non deve MAI giustificare i mezzi.


Ma, a quanto pare, non tutti sono della stessa idea... beh, che dire, poveretti i loro cani!


Io mi giro e guardo Sophie e Yuma nei loro occhioni stanchi e mi sento tanto orgoglioso di loro, così come sono orgoglioso di ciò che è e sta diventando la grande famiglia BH Braveheart!

1.Oochigea's Etrusca:
2ª nella 1ª manche con 24,48 secondi
2ª nella 2ª manche con 24,60 secondi

2.Oochigea's Fydjylius:
2ª nella 1ª manche con 24,89 secondi
3ª nella 2ª manche con 24,92 secondi

Alla prossima!!!


 

29 AGOSTO 2010

Vicenza(Italia): Esposizione Canina
Nostri cani partecipanti alla manifestazione: Daphne

Accompagnata dalla sua splendida padroncina Francesca, Daphne (Idomic's El Maldini Assopigliatutto X Oochigea's Etrusca) conquista un meritatissimo premio e 1° posto con un giudizio davvero ottimo.

Album Fotografico

"Soggetto molto tipico, eccellente testa, orecchie ben portate, buon collo, tronco e torace ben sviluppati, coda ben portata, movimento elegante".

Complimenti dunque a Daphne, protagonista di questa splendida giornata... ed un grazie di cuore a Debora e Francesca per tutto ciò che stanno facendo per questa nostra piccola e meravigliosa cucciolotta!

1. Daphne:
1° Eccellente


 

27 GIUGNO 2010

Aosta(Italia): Coursing Internazionale
Nostri cani partecipanti: Yuma, Sophie, Baby, Diego ed Ellie e con la partecipazione di Roy e Sid.

GIORNATA ASSOLATA, GIORNATA SUDATA!!!

Nonostante la sveglia alle 4.30, nonostante un viaggio che sembra non finire mai, nonostante la MI-TO-AO colma di cantieri, nonostante siamo "orfani" dei nostri cuccioli ed amici che non verranno, nonostante abbiamo un sonno infinito ed il caffè e la brioche all'autogrill è come una goccia d'acqua nel deserto, preziosa ma insufficiente.
Ma l’entusiasmo e la voglia di far divertire le nostre tre monelle da corsa è tanto e quindi la strada scorre veloce sotto le nostre gomme ed arriviamo a Gressan appena passate le 8,30.

Dopo l’ennesimo caffè finalmente Luca può sfoderare il suo Gazebo e cominciare a giocare al piccolo costruttore. Pianta il picchetto, tira di qui, tira di là ... oppsss ... Annaaaaaa aiuto!!! E così, dopo essere stato liberato dalla morsa mortale del Gazebo, Luca in collaborazione con Anna può terminare l’opera, scaricare il gabbione dalla macchina e godersi finalmente l’ambiente intorno.

In quest’area ci siamo stati anche l’anno scorso, è un posto splendido, una distesa verde affiancata dal torrente che passa e dona un minimo di frescura che, in queste ore del mattino si può ancora godere. Le montagne tutt’intorno donano un’atmosfera di vacanza, di serenità, ed anche il clima che si respira al bancone della segreteria è quello amichevole di sempre.

Lentamente l’area si “addensa” di levrieri e lo spirito sano della competizione si comincia a respirare dalle narici, certo, è uno sport amatoriale, ma il sapore della competizione è pur sempre bello da respirare, senza che questo debba prevalere a tutti i costi sul vero scopo della giornata: una splendida domenica passata in compagnia dei nostri amati levrieri e vederli correre liberi nell’immenso prato verde, dare sfogo al loro immenso istinto predatorio, è come assistere ad un rito sacro, antico, ancestrale... è bello vedere la trasformazione che subiscono, da simil-pelouche da divano a macchine da corsa alla ricerca della loro preda.

TIC TAC TOCCA A NOI!!!


Il tempo scorre veloce, le gare si susseguono e dopo gli afghani, i greyhound, i saluki, gli azawakh, i chart polski ed i piccoli levrieri arriva finalmente il turno dei whippet. Purtroppo i soggetti maschi in taglia presenti sono solo tre e pertanto il CACIL a disposizione sarà soltanto uno assegnato in classe “mista”. Ciò renderà ancora più difficile la gara per le nostre whippettine, specialmente per Baby che è al suo esordio assoluto e dalla quale ci aspettiamo unicamente una prova sufficiente.

La prima ad affrontare la sua prova sarà Baby che correrà con pettorina rossa. Purtroppo non potremo fare foto ne a lei e neppure a Sophie e Yuma in quanto sono in ordine una dietro l’altra e pertanto abbiamo preferito portarle tutte alla partenza per evitare corse avanti ed indietro. Oltremodo non siamo abituati ad ambienti così rilassati, siamo abituati al racing, dove tutto è più “tirato” e dove i tempi sono molto stringati e non si può fare le cose con calma.

Ci sarà Luca a far partire la sua Bebotti, è la sua coccolona e sicuramente tra le sue braccia si sentirà più tranquilla e serena. La famosa “trequartista” dovrà dimostrare di essersi guadagnata la licenza e siamo curiosi di avere finalmente un giudizio oggettivo su come si comporta sul campo di gara. Baby vede arrivare il motorino di colui che riporta la pezza e, vista l’inesperienza, sembra volerlo inseguire, icuriosita dal nuovo gioco, ma Luca riesce a farla desistere e le mostra lo zimbello. Pronti via e Baby scatta in avanti con decisione mostrando le sue doti e la sua genealogia da corsa. Alle prime virate Baby sembra un po’ sorpresa, rialza l’assetto, alza la testa in cerca della pezza per poi riprendere immediatamente l’inseguimento. Ad ogni metro sembra imparare qualcosa, la velocità è nelle sue corde (nonostante il calore passato da appena un mese), la resistenza pure, la capacità di tagliare e di virare repentinamente ed in anticipo è una dote che potrà affinare e sviluppare con il tempo e con l’esperienza.
La prova viene terminata con un bel tuffo sulla pezza di Baby che mostra un ardore di tutto rispetto e degno di papà Vale. Brava Baby, sei stata davvero brava e ti meriti tutte le coccole che Luca ti sta dando per il tuo splendido esordio!!!

A seguire scende in campo Sophie che verrà fatta partire sempre da Luca, la sua Sophie guai a lasciarla ad altri, anche quando come oggi è fuori forma avendo da poco terminato il calore.
Lei ha già fatto in passato due coursing internazionali ottenendo ottimi risultati, tra i quali spicca il 3° posto nell’internazionale di Modena. La sua partenza come al solito è al fulmicotone, dono della sua genealogia che è sinonimo di potenza; nel primo rettilineo guadagna metri contro la rivale BlancdeBlanc (molto più esperta nei coursing) e, cominciano un duello spalla a spalla con virate e controvirate. Una gara spettacolare quella di Sophie che in ogni attimo contende la migliore traiettoria alla rivale che tante volte ha trovato in pista vincendo. Lascia il terreno di corsa con i complimenti della sportivissima avversaria, un’ottima corsa insomma; ed ora bisognerà aspettare i giudizi degli esperti per poter sapere realmente l’ordine di classifica e le valutazioni.

Ora tocca a Yuma, accompagnata alla partenza da Anna, colei che riesce a farle esprimere il meglio di lei. Infatti non è un caso che anche a Castano, guidata da Anna in partenza, Yuma abbia espresso il meglio di sé vincendo l’ultima gara. L’ottimo periodo di forma è una garanzia di buona figura dinnanzi alle avversarie. Anche lei ha già provato il coursing con ottimi risultati, come il quarto posto all’internazionale di Modena.
La sua leggendaria partenza demolisce di fatto la concorrenza dell’avversaria lasciando a quest’ultima unicamente metri da riconquistare e riguadagnare, anche se non sarà facile visto la capacità di conservare il giusto assetto anche nelle virate più strette. E’ incantevole vedere come Yuma riesca ad utilizzare la coda come un timone capace di bilanciare ogni singolo sbilanciamento di peso; è incredibile osservare come continui a spingere con i posteriori anche quando sta scivolando verso l’esterno, come una macchina da rally che affronta un tornante. Yuma non perde un passo e da lontano si vedono i giudici che seguono attentamente la sua corsa. Arriva al rettilineo finale con enfasi ed ardore gettandosi a corpo morto sulla pezza e non spostandosi di un centimetro, mentre l’avversaria continua la sua corsa senza contenderle la preda.
Yuma è stata davvero brava, forse la migliore vista sino ad ora, ma ovviamente parlo con i miei occhi ed il mio giudizio che probabilmente è comunque viziato dal fatto che la conosco e le voglio un gran bene.


SORPRESA!!!!!!!!!!


Rientrando verso il gazebo Braveheart restiamo incantati dalla sorpresa che ci aspetta lì ... ad attenderci ci sono Diego e Roy accompagnati da Marisa ed Enzo, Sid con Sandro ed Ellie con Miriam!!! Ci avevano detto che non sarebbero venuti ed invece ci ritroviamo sommersi dal calore dei nostri cuccioli e dall’abbraccio affettuoso dei nostri cari amici. Spero non si offenderà nessuno ma ormai anche Sid e Roy fanno parte della nostra grande famiglia e potrebbero essere tranquillamente un whippet modificato!!! eheheh

Che bello ritrovarsi ancora una volta attorniati da tanto affetto ed è bello vedere che abbiamo consegnato i nostri cuccioli a persone così speciali. Siamo entusiasti e probabilmente ciò appare evidente sui nostri volti. essere attorniati da Enzo, Marisa, Miriam, Sandro come altre volte da tanti altri amici, è come essere a casa nostra, e non pare vero che tutte queste persone fanno parte del presente, sembrerebbe invece di conoscerle da una vita!!!

In cinque minuti ci si ritrova già a ridere a crepapelle quasi dimenticandosi di ciò che ci circonda, i risultati passano in secondo piano per tutti, tranne che per Luca che, come al solito è attento all’organizzazione ed allo svolgimento della gara, ci tiene ad essere preciso e puntuale... insomma, non posso esprimere un giudizio su Luca (gli afecionados sanno bene il perchè) se non positivo!!! ahahahah


QUI E' TUTTO UN MAGNA MAGNA ...


Finalmente, dopo una lunga attesa escono i risultati della prima manche: Yuma è 2ª assoluta con il punteggio di 170, Sophie invece è classificata 3ª assoluta con il punteggio di 165 e la piccola Baby è invece 8ª assoluta con 160 punti, niente male per essere la sua prima gara di coursing.

La pausa serve per far riposare i cani, non sono abituate a distanze così lunghe come i 600 mt della corsa, e così un po’ d’acqua, un po’ di nanna all’interno delle cucce raffrescate dall’aria delle ventoline elettriche rimetteranno le tre guerriere in sesto per la seconda manche! Nel frattempo Miram e Marisa partono alla ricerca di provviste per tutti, un bel panino potrebbe sedare la fame.



Album Fotografico


Il sole è sempre più cocente sulle nostre teste, anche se il gazebo e le piante danno un grande sollievo e refrigerio. I panini arrivano e questa volta sono davvero buoni, tanto che in pochi morsi finiscono, giusto in tempo per sentire i nostri nomi all’altoparlante.


RIAVVIARE I MOTORI...


E’ il turno di Baby, dovrà fare una grande prova per poter risalire la china, anche se il risultato ottenuto nella prima manche è già più che buono!!! Stavolta finalmente ci saranno le fotografie!!! Enzo ed Anna si dispongono per fare qualche scatto mentre Luca si concentra sulla partenza di Baby. Ancora una volta lo scatto è ottimo e la partenza buonissima, e questa volta la convinzione è molto più evidente. Corre, taglia, anticipa, scarta e devia con una sicurezza inaspettata, fino al termine della prova quando mostra ancora una volta un ardore fuori dal comune.
Ebbrava la nostra Bebotti!!!

A seguire c’è ancora una volta Sophie che dovrà difendere il suo terzo posto assoluto. La partenza ancora una volta è buona, anche se la stanchezza e la fase del post calore limitano la sua brillantezza. Ma lei non molla mai e con il passare degli anni è divenuta sempre più caparbia e conscia delle sue possibilità. Alla fine del rettilineo, prima della virata, prova ad anticipare il movimento della pezza e, ricordandosi che nella prima manche lo zimbello ha girato a destra, prova a tagliare la strada allo stesso deviando repentinamente a destra. Non avendole fatto osservare in precedenza le corse precedenti, non sa che invece la pezza, nella seconda manche, girerà a sinistra e così si ritrova completamente all’esterno della traiettoria e deve praticamente bloccare e virare di 180° per riuscire a rimettersi in traiettoria. Lei non demorde, compiepraticamente un testacoda e riparte a spron battuto all’inseguimento; è molto scaltra e sa perfettamente che deve cominciare ad anticipare le mosse della “preda” se vuole riprendere posizione, e così in nemmeno due virate si ritrova sotto all’avversario, sorpassa di slancio e ricomincia il suo slalom a tutta velocità anticipando e rincorrendo ogni singolo movimento della pezza. Conclude alla grande con un tuffo sulla pezza degna di un cane da racing. Nessuna esitazione e tanto cuore!
Brava anche lei, ancora una volta!

L’ultima gara è quella per il primo posto, scenderanno in campo Yuma e BlancdeBlanc che dovranno giocarsi in 600 metri la vittoria. Ci si appresta ad assistere ad una manche combattutissima, con Yuma che dovrà provare a recuperare i due punti di scarto dalla prima. Loro due hanno fatto il vuoto dopo le prime manche, dando una lezione a tutti gli altri.
Le due whippet vengono schierate fianco a fianco, tante volte si sono trovate a gareggiare in un cinodromo e pertanto si conoscono, anche se stavolta è Yuma a dover disputare una gara sul terreno amico dell’avversaria e quindi sarà lei stavolta a dover inseguire.
Al via entrambe scattano in avanti e Yuma prende immediatamente qualche metro sulla rivale che però taglia sin dai primi metri verso il centro del campo quasi conoscesse già la traiettoria dello zimbello. Yuma recupera ed iniziano immediatamente a lottare fianco a fianco in una manche veramente bella e combattuta. Ovviamente, ancora una volta, ai miei occhi appare evidente che Yuma mostri una gran bella condizione fisica, una velocità considerevole e tanta tanta resistenza. Non molla mai fino all’arrivo quando si scaglia sulla pezza e prende in bocca la preda costringendo Anna a chiedere rinforzi per togliergliela. Contro l’ardore di Yuma non ci sono rivali.


PRONTI... V!


La giornata potrebbe essere finita per tutti, ma grazie alla gentilissima organizzazione ci consentono di far fare una prova e qualche metro di corsa anche ai nostri amatissimi cuccioli. E così Ellie, Diego, Sid e Roy raggiungono la partenza dove Mario si presta a fare da starter, mentre Duilio gentilmente si offre di recuperare la pezza. In una giornata così calda ed afosa e su un terreno reso duro dal sole, preferiamo far compiere ai cuccioli una settantina di metri e non di più, sarebbe stupido rischiare per nulla.

La prima a provare sarà Ellie ... che è già partita, prima ancora che Mario potesse dire “IA”, praticamente è riuscito ad accennare solo la “V” che Miriam ha perso la sfida contro l’irruenza di Ellie che è partita come un’indemoniata all’inseguimento dello zimbello. La prima virata è tosta e lei perde un attimo la traiettoria, derapa e riparte come un missile verso la pezza. Si getta sulla pezza e vince la sua sfida!!! ;o) Dopo essere stata recuperata dimostra a tutti che avrebbe potuto proseguire ancora per qualche minuto la sua corsa, infatti riparte a razzo e scorrazza libera come il vento inseguendo la sua voglia di vivere!!!

Ora toccherà a Diego a partire... Pronti... opppsss ... e due!!! Anche Diego parte prima ancora che Mario riuscisse a pensare alla parola “Via”, Marisa ha ceduto subito e così Diego può far esplodere tutta la sua voglia di correre lungo questo tratto così breve eppure così lungo, che evidenzia tutte le sue qualità di corridore! Bravissimo Diego!!!

All’arrivo di Roy, Mario si premunisce di un pezzo di legno da utilizzare dapprima come paletta per lo starter ed in caso di mancato rispetto, come arma contundente ... ahahahah Enzo è attentissimo invece ed aspetta il via lasciando Roy al momento giusto. Roy esplode la sua grinta sull’erba evidenziando il grande spirito predatorio che contraddistingue la razza! Si getta sulla pezza e non molla la presa, costringendo Enzo agli straordinari!

Sid sembra un tenero agnellino, tranquillo, incute quasi tenerezza con la sua timidezza... chi mai potrebbe pensare che dietro a quello sguardo timido ci sia un “mostro della pista”??? Tutto tace fino a che la pezza non parte. A quel punto l’espressione di Sid cambia repentinamente e, come Clark Kent si trasforma in Superman, Sid si trasforma in “Gazzoduro” (AHAHAHAH Credevate che non avrei avuto il coraggio di scriverlo eh???), partendo come un missile all’inseguimento della preda... e non appena la raggiunge per lei sono dolori!!!


RICCHI PREMI E COTILLONS


La giornata finisce con le premiazioni. I risultati ottenuti sono ottimi, Yuma 2ª assoluta, Sophie 3ª assoluta e Baby 4ª nella categoria femmine! Un risultato direi considerevole e da applausi quindi per la famiglia Braveheart!!!

1.Oochigea's Etrusca:
2ª assoluta nella 1ª manche con 170 punti
1ª assoluta parimerito nella 2ª manche con 178 punti
Classifica Finale: 2ª assoluta con 348 punti
2ª ECCELLENTE Riserva CACIT, Riserva CAC


2.Oochigea's Fydjylius:
3ª assoluta nella 1ª manche con 165 punti
4ª assoluta nella 2ª manche con 174 punti
Classifica Finale: 3ª assoluta con 339 punti
3ª ECCELLENTE


3.Braveheart BH Babybear:
5ª categoria Femmine nella 1ª manche con 160 punti
4ª categoria Femmine nella 2ª manche con 165 punti
Classifica Finale: 4ª categoria Femmine con 325 punti
4ª ECCELLENTE


Rientriamo a casa stanchi ma felici, non solo per gli ottimi risultati acquisiti, ma anche per la splendida giornata trascorsa in mezzo al verde ed agli amati levrieri.


 

20 GIUGNO 2010

Alessandria(Italia): Esposizione Internazionale
Nostri cani partecipanti: Cora, Baby, Dea, Diego ed Ellie e con la partecipazione di Roy.

RITORNO ALL'INvERNO!!!

Sembra di esser tornati indietro a qualche mese fa, quando la primavera era ancora in letargo ed il freddo dominava su tutto e tutti. Gli 8°C sono pochi e la pioggia che cade non è auspicio di grandi speranze ed invece, appena giunti sull’autostrada la pioggia abbandona il cielo e la temperatura torna a salire a livelli sopportabili.

L’appuntamento per la Braveheart’s family è a Novara dove arriviamo con qualche minuto di ritardo trovando ad attenderci già Enzo e Marisa con Diego e Roy, Miriam con Ellie e Lara con Dea, mentre Giovanni, incredibilmente e sorprendentemente, è all’interno dell’autogrill a fare colazione; lui, che non pensa mai a mangiare!!! (eheheh)

Alessandria ci attende a braccia aperte, la cittadella dove si svolge l’esposizione internazionale è uno spettacolo, l’ingresso ci lascia quasi imbarazzati con le nostre automobili, l’atmosfera è quasi magica e ci rilancia in un tempo che fu, ti aspetti di veder comparire qualche cortigiana, un calesse, un cavaliere.
Ci spingiamo sino in fondo al parcheggio, dove scarichiamo tutto l’armamentario per riuscire a stare all’asciutto in caso che il cielo ci scarichi addosso l’acqua che sembra portare con se.

Grazie a Luca e Giovanni abbiamo un tetto sotto il quale stare asciutti in caso che il cielo mantenga ciò che sembra promettere. Il nostro gazebo è quello che si potrebbe definire manna dal cielo in queste occasioni.
Finalmente ci si siede un poco a riposare e finalmente si scambiano due chiacchiere, quattro curiosità e, difficile a crederci, Giovanni comincia ad accusare la fame e preoccuparsi per l’organizzazione del pranzo. Beh, mi sembra anche giusto, sono già le 9,30 di mattina e mica si possono improvvisare certe cose.
E così, i due maschiacci partono a fare una ricognizione e tornano dopo una mezz’oretta felici con in mano il loro meritato panozzo al salame!!!



Album Fotografico


THE SHOW


Il tempo passa veloce e il momento del debutto dei nostri piccoli cucciolotti si avvicina sempre più. Il giudice è pronto anche se, come al solito, i giochi sono già fatti ancor prima di cominciare.

Il primo a calcare il ring sarà BH Corason. Il suo passo si fa sempre più deciso ad ogni esposizione fatta, sembra che acquisisca esperienza, carattere e solidità. Il giudice usa il tavolino e pertanto ci sarà questa “complicazione” in più per lui che odia di fatto stare “sospeso” per aria, per lo più il tavolino non è dei più solidi... ma va bene uguale.
Lui fa il suo dovere e, come previsto, riesce a conquistare un ottimo giudizio.

A seguire ci sarà Diego.
Pur all'inizio un po’ titubante nell’andatura, essendo all’esordio e senza al suo fianco Marisa, appare di un eleganza che mette in imbarazzo l’avversario. Sento i commenti delle persone vicine che ammirano questo cucciolo che cresce davvero bene!!! Sul tavolino è tranquillo e sereno e quando corre prende via via sostanza anche la sua andatura.
Anche qui si potrebbero scrivere libri su come mai non vinca, ma ci limitiamo ad apprezzare il giudizio splendido ricevuto senza voler scendere in dettagli per noi irrisori e comunque intuibili.

Dopo il nostro piccolo juniores toccherà alla sfida tra le due sorelle corsaiole, Baby e Dea. Entrambe sono splendide e, per essere whippet da lavoro, incredibilmente eleganti e potenti allo stesso tempo.

La prima ad essere giudicata sarà Baby che sul tavolino mostra sicurezza e serenità, anche se io che la conosco bene so perfettamente che l’umore è tutt’altro. La sua corsa è decisa e precisa, non sbaglia un passo, è sciolta ed elegante.

Quando tocca a Dea, Anna la posiziona benissimo sul tavolino e, salvo qualche titubanza a tenere la posizione corretta, è splendida e mostra subito di assomigliare a papà Vale per la sua eleganza, eleganza che mostra anche in corsa mettendo in difficoltà il giudice per questa valutazione puramente tecnica e senza vincoli.

Alla fine vince Baby che guadagna anche un CAC, lasciando un secondo posto che è pari ad un primo alla sorellina Dea. Peccato che non esista l’ex-equo, altrimenti sarebbe stato indubbiamente il caso di darlo!!!

L’ultima a scendere sul ring è la piccola e dolcissima Ellie; tutti ci si aspetta che faccia caos, che salti, che sia un po’ pazzerella, ed invece tutti restiamo basiti a vedere con che serenità affronta il ring. L’andatura è fluida e convinta, certo, pecca un po’ di esperienza e probabilmente il tavolino ricorda quello del veterinario. Ma di tempo ce n’è da vendere e pian piano anche lei acquisirà sicurezza, insieme alla sua amata Miriam che anche lei era all’esordio sul ring. Il giudizio è splendido e mette in risalto la bellezza di Ellie.


THE END


La giornata "espositiva" si conclude così, con le prime gocce di acqua sulla testa che costringono il nostro gruppo a smontare velocemente il gazebo e caricare tutto in macchina per il ritorno.

Siamo orgogliosi dei nostri cuccioli, e siamo felici che il lavoro fatto fino ad oggi abbia dato questi frutti. Per molti le esposizioni sono sinonimo di caccia al titolo, per noi invece significano voler avere un giudizio sul lavoro svolto, sugli studi fatti, un giudizio il più possibile oggettivo.

Dopo un paio di panini di supporto ai gusti “plastica” e “gomma” e che solo una buona Coca Cola ha saputo fare ingurgitare, torniamo tutti a casa, felici di aver vissuto una giornata meravigliosamente divertente ed allegra, che ci ha dato la consapevolezza che tutto il team ha la stessa mentalità, infatti l’esposizione è passata in secondo piano lasciando spazio alla gioia di condividere 10mq colmi di allegria.

I risultati in ordine di apparizione sul ring:

1.BH Corason (CORA):
ECCELLENTE in classe GIOVANI MASCHI

2.Braveheart Emotion Dream(DIEGO):
MOLTO PROMETTENTE in classe JUNIORES MASCHI

3.Braveheart BH Babybear(BABY):
CAC ECCELLENTE in classe FEMMINE

4.Braveheart Bahira Dea (DEA):
Riserva CAC ECCELLENTE in classe FEMMINE

5.Braveheart Ellie (ELLIE):
MOLTO PROMETTENTE in classe JUNIORES FEMMINE

Grazie a tutti ragazzi e ci si vede alla prossima!!!


 

05 e 06 GIUGNO 2010

Castano Primo(Italia): Gara in Notturna di Racing
Nostri cani partecipanti: Vale, Yuma, Buran, Dea, Batique e Demì e con la partecipazione di Sid, Ellie Pippo e Lethy, Fly e Zoe.

UN WEEKEND DA PAURA!!!

Inizia così, in un caldo e fresco pomeriggio primaverile, con una brezza fresca proveniente dal Resegone, il weekend che ci vedrà impegnati in ben due manifestazioni cinofile: la gara di racing a Castano Primo e la mostra Nazionale di Baveno.

E' faticoso alzarsi dalla sdraio ed abbandonare quel paradiso a 18°C sapendo di andare incontro ad un afoso pomeriggio di pianura, ma ci tocca, Vale e Yuma ci supplicano con gli occhi mentre Sophie, in disparte, sembra comprendere che stavolta lei non potrà esserci, è in estro, e pertanto dovrà rinunciare alla competizione ... eh si che con Yuma avevano sicuramente scommesso su chi tra le due avrebbe ottenuto il miglior risultato. Sophie puntava sul fatto che Yuma fosse appena uscita da un momento difficile dopo una gravidanza isterica che l'aveva condizionata anche nella gara precedente a Lostallo; Yuma invece sembrava non curarsi di questo e le passeggiate in montagna con Anna sembravano averla ritonicizzata e ricaricata come una molla pronta a scattare al momento giusto.

Si parte, non prima delle ultime raccomandazioni ai ragazzi che restano a casa di non far tribolare la cara amica che si prenderà cura di loro e che conoscono talmente bene che alle volte approfittano della sua immensa pazienza!!! Dianina fai la brava, mi raccomando ... ed anche tu Baby, cerca di non farla disperare!!!


TRAVEL TO HELL


Man mano che si scende la temperatura sale, l'aria si fa sempre più calda e, giunti a Milano, il termometro comincia a salire verso i 30°C! L'autostrada è un forno e la pista di Castano Primo non è da meno. Non si fa a tempo a giungere alla pista che si deve cercare riparo all'ombra degli alberi per trovare un minimo di refrigerio.
Oggi sarà dura per i levrieri, si preannuncia una pista pesantissima e quindi sicuramente lenta e non prestazionale.

Neppure il tempo di parcheggiare che cominciano ad arrivare Buran e la piccola Zoe, poi arriva Dea, poi ancora Batique con la piccola Nathalie. Wendy non ci sarà purtroppo, un’infiammazione ha giocato uno scherzetto alla nostra piccola e sapientemente Dario ha preferito tenerla a riposo onde evitare di stressarla oltre il dovuto; un’ottima scelta senza alcun dubbio, anche se dispiace non averla tra noi, ma la telefonata di Dario per i saluti e l’”in bocca al lupo” sopisce un po’ la mancanza. Grazie Dario!

A seguire arrivano anche Ellie e Sid poi arriva Fly (grazie di cuore a Domenico e Carola che hanno voluto non mancare partecipando all’evento posticipando la partenza per le meritate vacanze) e successivamente giunge anche Demì!!! Ci sono anche Pippo e Lethy a tifare i colori Braveheart, ed oggi ce ne sarà davvero bisogno perchè sarà una dura prova per i nostri whippet.


THREE ... TWO ... ONE ... GOOOOO!!!!


La temperatura finalmente comincia a scendere, anche se il sole non molla la presa e non demorde nel suo tentativo di cuocere per benino la testa di Luca e di tutti coloro che usano la sua stessa pettinatura ... ( ;-D )

L’organizzazione rifinisce anche i minimi dettagli e tutto è pronto per cominciare questa gara serale che è unica in Italia! I cani iscritti sono parecchi e tutti di ottima qualità, sarà davvero una bella competizione, di quelle da lustrarsi gli occhi!

Prima di iniziare vorremmo ringraziare di cuore Oscar ed Antonella per la loro disponibilità e simpatia e per gli ottimi video che hanno girato!!! Grazie ancora e complimenti per l'ottimo lavoro!!!



BUONA LA 1ª ... MANCHE


Il primo a partire sarà Buran che affronterà una corsa in solitaria cronometrata.
Fabrizio è pronto e, accesi i motori a Buran, lo infila con determinazione nella gabbia di partenza ... il mossiere agita la bandierina e la pezza parte. La partenza è ottima, uno scatto fulmineo ed il motore è subito al massimo dei giri. Buran sembra una Ferrari nuova, appena uscita dalla fabbrica. Ci sono da tarare alcuni particolari, la testa un po’ alta ancora, l’incertezza nell’inserimento in curva, l’uscita un po’ larga, ma è un Braveheart ed il tempo confermerà la qualità del patatone di Fabrizio e Vanessa!
Considerata la lentezza del fondo, oggi sarà dura per un whippet scendere sotto i 24”.

Arrivano le batterie di gruppo ed i primi a scendere in campo sono i whippet GT dove a correre ci sarà Vale, che considerata l’età (questa sarà l’ultima sua gara prima di passare nei veterani), la temperatura e la pesantezza della pista, prevediamo non possa raccogliere granché. Ma non volevamo privarlo di questa gara, per lui è come per un bambino andare a Gardaland, un divertimento infinito!

Vale partirà in 3ª gabbia con all’interno il forte e giovane BigLove, al fianco Anxanum ed all’esterno Countach Lamborghini. La partenza tiene i cani raggruppati in pochissimi cm, i primi tre sono davvero a contatto, BigLove tiene la testa all’interno, Vale resta incollato pronto all’attacco in curva mentre Anxanum si piazza all’esterno di Vale impedendogli di uscire in sorpasso, Lamborghini resta dietro ai tre. All’altezza di curva BigLove prende misura, Anxanum passa Vale che resiste alle spalle dei due, mentre Lamborghini perde il passo e si arresta in uscita curva. I tre arrivano al traguardo abbastanza vicini e Vale termina la sua corsa esausto al 3° posto.

La seconda a partire sarà Yuma che dovrà affrontare una rivale di sempre Ukiowa ed un’altra avversaria. Ad accompagnarla alla partenza ci sarà Anna e sicuramente questo la caricherà ancora di più, tra loro c’è un feeling incredibile ed Anna riesce a trasmettere a Yuma serenità, convinzione e forza. Ed infatti Yuma non tradisce le attese e sfodera una partenza al fulmicotone staccando sin dai primi metri le avversarie e prendendo la testa della corsa. Il passo è davvero impressionante ed anche una esperta come Ukiowa sembra non avere armi per poter combattere la battaglia. Yuma vola e stringe la curva a pochi centimetri dal cordolo, una furia scatenata che la porta sul traguardo al primo posto!

Ora tocca a Dea che stasera disputerà la sua seconda corsa in carriera, è giovane ed avrà bisogno di crescere e maturare prima di poter raccogliere ciò che sono le sue indiscutibili potenzialità, i risultati sono nelle sue corde e l’unica cosa che dovrà fare è imparare a suonare le sue doti! Gli avversari sono tosti ma lei sembra ben propensa a dare battaglia. pronti via e la partenza non è male, certo non sarà facile contenere le avversarie ma lei sembra non voler mollare o demordere, tiene per tutta la gara e chiude con un terzo posto davvero buono!

Tra i maschi invece ci sarà Batique al suo esordio in una gara ufficiale. A lui questa gara servirà principalmente per fare esperienza ed imparare traiettorie, tattiche, contatti e via dicendo. Come per Dea anche lui ha sotto un motore veramente incredibile, il cuore Braveheart che gli batte in petto è garanzia di qualità e forza, oltre che di dolcezza e sensibilità!
Nonostante la scelta della gabbia non sia delle migliori, Batique in partenza lascia tutti sbigottiti ed esplode fuori dalle gabbie come un proiettile riuscendo a contenere avversari blasonati. Sul rettilineo paga la poca esperienza e così, pur mostrando di avere una marcia in più rallenta stando dietro agli avversari ed accontentandosi di superare a metà curva l’avversario più prossimo. Un secondo posto niente male.




1ª Gara: BRAVEHEART BURAN - 1 Rosso - Prova 24"66
2ª Gara: POPSTAR (Vale) - 2 Blu - 24"48
3ª Gara: BRAVEHEART BAHIRA DEA - 3 Bianco - 25"xx
4ª Gara: OOCHIGEA'S ETRUSCA (Yuma) - 2 Blu - 24"31
5ª Gara: BRAVEHEART BATIQUE - 2 Blu - 24"82



LE SECONDE MANCHE

Neppure il tempo di esporre i tempi che partono le seconde manches che, considerando la pesantezza della pista, ben difficilmente potranno stravolgere i risultati delle prime salvo casi eccezionali.

Stavolta la prima a scendere in campo sarà Dea. Ancora una volta sarà Lara ad accompagnarla alla partenza.
La partenza è buona e Dea comincia una battaglia a spallate con Brunilde che la sbilancia un po’. I colpi sono tosti e Dea li assorbe con grande verve, risponde attaccando sul rettilineo e lottando sino all’ultimo per cercare di recuperare la posizione. Una battaglia che la vede terminare al 3° posto, ma che evidenzia la grande forza e caparbietà di Dea che non molla mai, come il suo papà. Brava Dea.

A seguire c’è Yuma che, sfortunatamente viene sorteggiata in 6ª gabbia. La partenza è buona ma la pista pesante non facilita i recuperi e così Yuma insegue recuperando centimetri su centimetri da chi la precede ma la pista finisce pochi metri prima che lei superi l’avversaria... terminando con un secondo posto di tutto rispetto.

A chiudere per i cani Braveheart c’è Batique che dovrà vedersela con una testa di serie come Maestrale. Oliver sembra calmo e sicuro di sé e Batique ne riflette lo stato d’animo. I cani vengono messi in gabbia, il mossiere, come previsto agita la bandierina e ... Batique lascia tutti a bocca aperta sfoderando una partenza da incubo per gli avversari! Prende immediatamente 2-3 metri a tutti e vola in avanti con una prepotenza che ricorda tanto zia Yuma! Maestrale tenta di recuperare in rettilineo ma Batique non ne vuole sapere e rimpinza ogni attacco con vigore e agilità. Anche in curva Batique tiene bene e conclude con un ottimo primo posto questa batteria. Siamo felici per lui, ha ancora tanta strada da fare, ma già mostra volontà e forza, doti che caratterizzano i whippet Braveheart.



1ª Gara: BRAVEHEART BAHIRA DEA - 3 Bianco
2ª Gara: OOCHIGEA'S ETRUSCA (Yuma) - 2 Blu
3ª Gara: BRAVEHEART BATIQUE - 2 Blu



LA CENA E' SERVITA

Giovanni tira un sospiro di sollievo, nelle ultime ore non ha mai perso di vista le salamelle e le patatine, ha tenuto sotto stretto controllo il bar, il reparto “grill e barbecue” ed ogni cosa che potesse ricordare il cibo!
Ed infatti, non appena si palesa che ci sarà una pausa prima delle finali, eccolo in prima fila pronto ad afferrare tra le mani un bel panozzo con la salamella accompagnato da una buona e sana birra bionda! Soprattutto ciò che fa andar giù ancora meglio il tutto sono le risate, che tra i levrieristi non si risparmiano mai, e la compagnia (tranne la mia che gli ricorda che contro me perde sempre... prrrrr!!! Ahahahah)



Album Fotografico


Bando alle ciance!!! Tra gelati, coca cola, birra, panini con le salamelle, patatine, ed altre salutari vivande che fanno tanto bene alla nostra dieta, il tempo vola e ci arriva alle orecchie il richiamo degli organizzatori che informano che i tempi di gara sono stati esposti in bacheca insieme alla composizione delle finali.

Ci indirizziamo, con calma, ai fogli esposti e, con grande sorpresa leggiamo i risultati e le posizioni per le finali: Yuma ha il primo tempo per le femmine con un ottimo 24,31 (terzo tempo di giornata tra tutti i whippet), Vale ovviamente ha il terzo tempo con 24,48; Dea ha il 10° tempo con ed infine Batique ha invece il 4° tempo tra i maschi (il 4°, 5° e 6° tempo sono identici) con 24,82.
A fronte di questi tempi un grande complimento anche a Buran che avrebbe ottenuto il 3° tempo con il suo 24,66!!! Fa piacere leggere che con il primo tempo nella categoria maschi c’è Asso, il papà di Demì e fa sorridere pensare che al primo posto tra le femmine ci sia la mamma Yuma. Un’accoppiata vincente si potrebbe dire!!!



THE FINAL!!!


Iniziano le finali ed il primo a correre sarà Vale. Il fatto che quasi nessuno lo riconosca perché silenzioso e calmo la dice tutta sul suo stato di forma. Praticamente è distrutto e spossato dal caldo e dalla pista pesante che grava sui suoi 6 anni. Ma lui non molla, è un cane di quelli che, se anche fosse ultimo con 349 metri di ritardo, correrebbe lo stesso e proverebbe a recuperare. Non ha mai conosciuto la parola “arrendersi”! Ci tenterà anche questa volta, potete starne certi!

Lui ce la mette tutta, parte male come al solito e finisce quasi subito in coda al gruppetto, ma non molla. Lotta e corre, continua la sua corsa senza mollare un metro, insiste nel tentare di contenere le distanze, probabilmente il suo pensiero è quello di attaccare in curva, ma l’età sta rendendo più veloci i pensieri del corpo; una volta tutti aspettavano di vederlo emergere dalle ceneri come l'araba fenice, lì, ad ingresso curva. Oggi invece, dove lui era il re incontrastato, non cambia il passo, lo vedo “sussultare” ma non aumenta la velocità, resta dietro, non ce la fa. Segue i primi due lanciatissimi e vede il giovane Big Love vincere meritatamente la gara. Lui arriva a fine corsa talmente esausto ed appannato che dopo aver saltato per prendere la pezza alta (anziché quella bassa), si rialza e si guarda intorno quasi spaesato: ha dato tutto, e forse anche di più.


GRAZIE VALE!!!


Mentre lo riporto alla macchina scorgo la sua capsula del dito infortunato tempo fa che si è rigonfiata, ancora una volta. Lui ovviamente, come al solito, non fa cenni di cedimento, cammina comunque fiero anche se deluso, ma so perfettamente che ce l’ha messa tutta, fin oltre le sue attuali possibilità ed oltre al dolore.

Tenendolo tra le braccia provo un senso di tenerezza infinita; lui, il combattente nato, il guerriero, colui che non ha mai abbassato la testa davanti ad un ostacolo, che ha vinto e stravinto contro tanti avversari, che ci ha dato infinite gioie in Italia ed in Europa, inconfondibile con quella sua “Racinghite acuta” che lo ha sempre portato all’esagerazione prima di ogni gara, sentirlo stanco, silenzioso, quasi inerme di fronte ai nuovi giovani mi porta una stretta alla gola.
Vederlo passare dimesso davanti agli occhi di chi da lui si aspetta ancora successi mi rattrista un po’, lo so che molti comprendono le dinamiche della vita, che è facile intuire che lui non può più competere alla pari con le nuove leve, che ormai la sua parabola ha iniziato a discendere; ma mi intenerisce lo stesso, ed a volte provo rabbia leggendo la delusione anziché la comprensione negli occhi degli spettatori.

Grazie Vale, per noi sei e sarai sempre e comunque il nostro campione ed il nostro orgoglio, anche adesso che l’età e gli infortuni ti hanno rallentato!



THE SHOW MUST GO ON!!!


Per la categoria femmine la prima ad affrontare la propria gara è Dea che disputerà la finale B. Tra le favorite in questa finale c’è, senza ombra di dubbio, Ukiowa che ha pagato anche lei la pesantezza del terreno che ha gravato sugli anni. Come Vale, anche lei ha raccolto molto nel passato anche recente ed ora bisogna solo batterle le mani per ciò che ha fatto e farà.
Alla partenza Dea parte dalla gabbia 4 ed ha una buona partenza riuscendo sin da subito ad affiancare le prime due e cominciare con loro il duello. Recupera centimetri su centimetri e si affianca ad Ukiowa quando, improvvisamente, si blocca. Forse un cedimento o forse un inciampo, il caldo oggi ha mietuto qualche “vittima” ed anche Dea sembra ormai aver poche chances. Ma lei ha un cuore Braveheart e, nonostante sia finita ultima riparte e recupera sui primi arrivando quasi a risuperare la 4ª! Non importa la 5ª posizione, conta che ha corso benissimo, ha avuto fegato e caparbietà di ripartire all’inseguimento ed onestamente è arrivata al traguardo con una velocità doppia di chi la precedeva. Bravissima!!!

Ora toccherà a Yuma correre. La tensione è alta, i problemi passati da poco per la gravidanza isterica potrebbero influire sulle sue prestazioni, come è successo in Svizzera. Le avversarie sono molto agguerrite e non sarà facile portare a casa la vittoria.
La gabbia n. 1 è sicuramente vantaggiosa per chi, come lei, è capace di partenze al fulmicotone. Ed infatti Yuma non tradisce le aspettative e si scaglia fuori dalla gabbia bruciando tutte le avversarie e concedendo solo a Winnie Pooh di starle al fianco con mezza lunghezza di distacco. Ambaradan si vede chiusa la porta in faccia dalle whippet esterne e così decide di saltare il bordo pista ed abbandonare il circuito di gara. Le prime due aumentano il passo non concedendo alle altre possibilità di recupero. Ambaradan rientra in pista fortunatamente senza arrecare vantaggi o svantaggi ad alcuno. Le due di testa continuano la lotta anche in curva lasciando gli spettatori con il fiato sospeso almeno fino all’uscita di curva, quando Yuma decide che il pubblico ha visto abbastanza ed è ora di chiudere i conti con l'avversaria. Con apparente facilità stringe la corda della curva e brucia Winnie tagliando il traguardo con un buon margine di vantaggio! Un po’ di caos nelle retrovie anche all’ultima curva, ma per fortuna niente di importante.
Una vittoria senza se e senza ma, una vittoria meritata senza ombra di dubbio.

BRAVA YUMA!!! MITICA!!! Finalmente la sfortuna sembra averla abbandonata e lei può mettere la sua firma su questa competizione!!!



1ª Gara: Finale A Maschi: BRAVEHEART BATIQUE - 5 Giallo
2ª Gara: Finale B Femmine: BRAVEHEART BAHIRA DEA - 3 Bianco
3ª Gara: Finale A Femmine: OOCHIGEA'S ETRUSCA (Yuma) - 1 Rosso

* Premiazione Finale A femmine



Nella categoria dei maschi è Batique che dovrà difendere i colori Braveheart. Disputerà la finale A ed avrà avversari belli tosti e con prestazioni molto simili. Lui sicuramente potrà o dovrà puntare molto sulla partenza, per sorprendere gli avversari e crear loro difficoltà.
Oliver inserisce il cane in 5ª gabbia con la serenità che Batique ha già fatto il suo dovere, comunque vadano le cose. Quando si aprono le gabbie Batique esita e sorprende persino lo speaker che aveva preventivato una partenza razzo alla Etrusca! Invece la poca esperienza, essendo la prima volta che disputa una gara a sei, ha portato un qualche timore a Batique, un’esitazione che ha questi livelli si paga carissima! Ed infatti Batique parte 6° e, nonostante una lotta continua tra tutti i partecipanti dal 4° al 6° posto, conclude la sua gara senza riuscire nel suo intento. Un grande applauso va invece a Tatone che ha vinto questa finale con grande abilità mettendo in evidenza tutte le sue qualità. Batique è stato bravissimo, manca ancora un po’ di esperienza, poi sarà perfetto!

... già, l’esperienza. Sembra così assurdo parlare di esperienza in gare che si svolgono in poco più di 20” eppure l’esperienza ha un’importanza mostruosa. La capacità di tenere il sangue freddo, di chiudere le porte, di non emozionarsi od avere paura, di gestire al meglio i propri pregi ed i propri difetti.
Per ora godiamo di tutte le emozioni che loro sanno darci in ogni attimo di corsa, in ogni loro espressione, nella voglia di correre che porta il loro cuore a rincorrere i pensieri e talvolta a superarli. Ricordiamoci che per loro quella linea di gesso che segna il traguardo non ha alcun valore. Conta molto più l’essere giunti in fondo, dall’ambita “preda” e ricevere il nostro amore, la nostra felicità. Il resto conta poco. Poi il tempo farà il resto, basta avere pazienza e lasciarli crescere!

Gli ultimi a prendere il via sono i whippet che affrontano prove solitarie. Il primo tra questi è Buran.
Questa volta parte decisissimo ed affronta il percorso in maniera davvero perfetta. Testa bassa e buon ritmo di corsa lo portano all’inserimento della prima curva che compie con scioltezza e mantenendo un buon assetto di corsa. Nessuna esitazione neppure a metà curva, si comprime bene e mantiene perfettamente la corda. Uscita interna ben contenuta a sfiorare il cordolo, buona compressione ed arrivo con ancora buona spinta nei posteriori oltre che uno slancio ottimo che lo porta ad assomigliare a mamma Sophie. Perfetto direi!!!

L’ultima a provare sarà Demì che ci ha raggiunto un po’ in ritardo ma con una voglia di correre pazzesca. E come potremmo noi non appagarla con un giro di pista a tutto gas? La partenza è ottima, schizza fuori dalle gabbie a tutta velocità per dimostrare a papà Asso e mamma Yuma (due tra i protagonisti di questa gara) che ha preso da loro due tutte le doti! Il primo rettilineo le scorre sotto i piedi velocissimamente, l’innesto in curva è buono ed i movimenti sono ben coordinati. La curva viene superata di slancio ed in spinta piena. L’uscita è un poco larga ma è ovvio che debba affinarla ancora un po’. L’ardore è ottimo ed anche la spinta e la velocità. Bene, non vediamo l’ora di poterle far fare la licenza ed annoverarla tra le nuove leve! Bravissima!



BYE BYE MY FRIENDS!!!


Ci si saluta contenti, aldilà dei risultati di ognuno dei nostri whippet, certo, la vittoria di Yuma ci rende orgogliosi e felici, ma ne più e ne meno di quando l’ha solo sfiorata!

Arriviamo a casa alle due e mezza e con il pensiero che domani ci attende la mostra Nazionale a Baveno ed un’alzataccia alle 5,30 del mattino ci tuffiamo nei nostri letti soddisfatti e stanchissimi.

1.Oochigea's Etrusca:
1ª in 1ª manche in 24"31
2ª in 2ª manche in 24"85
1ª in FINAL A in 25"02

2.Braveheart Bahira Dea:
3ª in 1ª manche in 25"44
3ª in 2ª manche in 25"50
5ª in FINAL B in 27"04

3.Popstar:
3° in 1ª manche in 24"48
3° in FINAL A in 24"71

4.Braveheart Batique:
2° in 1ª manche in 24"82
1° in 2ª manche in 25"14
6° in FINAL A in 25"51

5.Braveheart Buran:
Solorennen 1ª manche in 24"66




Baveno(Italia): Esposizione nazionale
Nostri cani partecipanti: Dumas, Cora e Belè.

GIORNATA DA EXPO!

La sveglia ci ridesta e, dopo esserci occupati di tutto ed aver affidato nelle mani amorose ed esperte della nostra cara amica i nostri gioielli, partiamo già stanchi alla volta di Baveno. Il luogo è qualcosa di meraviglioso, ci accampiamo a bordo lago, sotto dei palmizi ed affrontiamo l’esposizione con pazienza e stanchezza.
E’ un peccato non riuscire a godercela tutta sino in fondo, ma il poco sonno e la lunghezza della manifestazione ci spossano un poco.



Album Fotografico


Tutto fila meravigliosamente bene ed i nostri whippet ottengono giudizi davvero incantevoli dal bravissimo e gentilissimo giudice Dott. Gatti!!! Dumas conquista anche il BOB per il migliore di razza ed ovviamente il CAC.

AUGURI ANNA!

Un grazie di cuore a Marisa e Enzo che ci sono venuti a trovare portando con loro un bel cesto di ciliegie per festeggiare il compleanno di Anna. D’altronde le Winx non resistono a lungo senza vedersi o sentirsi (eheheheh).

Auguri di cuore a Anna, perché possa realizzare tutti i suoi sogni e raccogliere tutto l’amore che dona quotidianamente ad ogni suo whippet.



1.Dumas de la Romance des Damoiseaux(DUMAS):
CAC 1° ECCELLENTE in classe LIBERA MASCHI
BOS - MIGLIOR MASCHIO
BOB - MIGLIORE DI RAZZA

2.Eureka de la Toru Enchantèe (BELE'):
1ª ECCELLENTE in classe GIOVANI FEMMINE

3.BH Corason (CORA):
1° ECCELLENTE in classe GIOVANI MASCHI
MIGLIOR GIOVANE tra i whippet

RIENTRO ALLA BASE!

Sono le 20,30 ormai quando torniamo nell’amata Brumano, il sole sta calando ma più di lui stanno calando le nostre palpebre sugli occhi stanchi e stravolti da questo weekend che definirei splendido!!!


Un GRAZIE immenso a tutti ed un arrivederci alla prossima!!!


23 MAGGIO 2010

Castano Primo(Italia): Allenamenti di Racing
Nostri cani partecipanti: Vale, Sophie, Yuma, Dumas, Belè, Zoe, Buran, Dea, Demì, Diego con Sid e Roy, Ellie, Lego, Boris e Crisby.

SOLE ... e schiatti!!!

Il sole sin dalle prime ore del mattino manda copiosamente i suoi raggi a scaldare la sabbia della pista e così oggi si profila una giornata di afa infernale. Ma non si deve avere paura, casa Braveheart ha sempre una soluzione a portata di mano… infatti, appena arrivati al cinodromo di Castano Primo, la famiglia Braveheart (nelle persone di Luca e Fabrizio) montano in quattro e quattr’otto (dodici!!!) il mitico Gazebo BH, con sotto i kennel e qualche comfort atto a tenere freschi i nostri amati whippet (anche quelli elaborati come Sid e Roy!!!).

Oggi con Sophie abbiamo portato anche Dumas, Belè e la piccola Zoe e così, nonostante il loro sangue da passerella, anche loro proveranno l’ebbrezza della corsa e chissà che riusciranno a dimostrare a tutti di essere ottimi whippet anche in pista oltre che nei ring!!!

Nel frattempo arrivano anche i nostri amati cuccioli, ex-cuccioli ed i loro amici a due e quattro zampe… Boris, Lego, Ellie, Diego con Roy e Sid, Crisby, Buran, Dea. Questi sono i momenti più belli, quelli del ritrovo, dello scambio dei saluti, delle risate e delle curiosità, del raccontarsi in pochi minuti intere settimane di episodi ed aneddoti… e le donne sono regine in questo (soprattutto le Winx) , mentre gli uomini, molto più pratici, pensano già a come organizzarsi per il pranzo!!!


IL CAVALIERE MASC...ARPONATO!!!!!


E chi meglio del “Cavaliere mascarponato” Giovanni potrebbe cercare e trovare una soluzione??? Lui prima ancora di arrivare al cinodromo ha già steso un piano A che prevede Ristorante e pizzeria, dopodiché, qualora questo fallisse ha preparato il piano B, quello della pastasciuttata … ma non lascia nulla al caso, avendo come ultima spiaggia la braciolata, e se non fosse reperibile manco una braciola??? Beh, meglio non farsi trovare nelle vicinanze … potrebbe approfittare di un vostro polpaccio!!!

Tutto sembra andare per il peggio, niente bar, niente trattoria, ma Giò non perde la concentrazione e si proietta verso la tensostruttura che ospita il ristorante per un raduno di motociclisti ed in un batter d’occhio ha già prenotato due tavoli per tutta la grande famiglia!!! Sono certo che era pronto a travestirsi con giacca in pelle nonostante i 30° pur di mangiarsi la succulenta braciola!!! Lui è davvero imbattibile quando si tratta di mangiare!!! MITICO GIO'!!!


CHI SI ALLIETA, E CHI DIETA!!!


E così, mentre gli organizzatori si concentrano per mettere a punto l’impianto di traino e battere e bagnare la pista, ci si può rilassare all’ombra del bersò scambiando 4 chiacchiere tra un bicchiere di birra, un panino e qualche piatto di salumi e varie altre pietanze.
Luca invece preferisce ovviare e pensare alla forma … la dieta sta dando i suoi risultati, due grammi in un mese non sono risultato trascurabile!!!!!!! (;-D)



TACA LA MUSICAAAA!!!


Alle due è tutto pronto e si possono cominciare le danze!!!!!

Dea e Sophie sono esperte e compiono la prima manche in maniera impeccabile, Dea da del filo da torcere non da poco a Guendalina e fa una prova davvero encomiabile, resistendo fino all’ultimo rettilineo e lottando sino in fondo. Sophie è in gran forma e corre come il vento, e lo dico io che sono superpartes e non lo dico perché è la MIA SOPHIE (ahahahah); comunque sia il distacco che ne risulta fa capire che davvero è incontenibile di questi tempi!!!

Buran non tradisce le attese e compie uno splendido giro di pista, certo, l’assetto è migliorabile, ma corre veramente veloce e potrebbe in futuro dare tante soddisfazioni sportive a Fabrizio e Vanessa.
Anche Ellie non si smentisce e, per rispolverare il carattere compie un centinaio di metri a tutta birra con disinvoltura e sicurezza, accanendosi sulla pezza e costringendo Miriam al recupero di corsa … e che corsa!!!

Quando tocca ai cirnechi si aprono le scommesse … è un confronto Davide contro Golia, Roy è molto più grande di Sid, ma la tenacità di Sid potrebbe sorprendere. Partono e subito si capisce che Roy ha una marcia diversa, corre velocissimo e distanzia subito Sid che però non demorde e continua, continua, continua anche quando ha una ventina di metri e più di distacco. Un carattere da Levriero!!! Un carattere da Braveheart!!! Roy vince in velocità ma Sid vince in caparbietà … 1 a 1 direi (calmo Enzo eh... diciamo 1emezzo a 1! va bene così? eheheh)!!!

Quando tocca a Diego, Enzo storce il naso, dopo l’ultima prestazione a Lostallo con pipì in pista Enzo si presenta senza museruola ma con sacchettino al seguito … "non si sa mai" dice. Ma Dieghino lo sorprende ed appena parte la pezza si catapulta in avanti con uno slancio alla Ben Jonhson lasciandolo con un palmo di naso. Un centinaio di metri corsi alla grande!!! Bravo Diego!!!

Quando al via si presenta Dumas mi viene da sorridere, lui in casa è un patatone, anche se in giardino da del filo da torcere a Vale sulle risalite in pendenza, è allenato bene come tutti i nostri cani che compiono passeggiate in montagna quasi quotidianamente. Ed infatti, dopo i primi tentennamenti dovuti al fatto di non conoscere bene il gioco, appena lo intuisce si proietta all’inseguimento della pezza con un passo che mi lascia alquanto impressionato per la coordinazione ed il movimento. Lo riproveremo senza alcun dubbio!

Belè, la piccola Belè … sembra così piccola che pare impossibile possa esprimere potenza! Già, sembra!!! Perché appena Anna la lascia, dopo i primi passi incerti, sembra prendere confidenza ed anche lei si diverte ed esprime il suo potenziale vero! Certo, la sua linea di sangue la vede meglio in un coursing oppure in un ring a sfilare, ma anche qui non delude. Una cagnolina completa oserei dire!



LARGO AI GIOVANI!!!


Il turno dei più piccini arriva e, Lego, Boris e Crisby fanno i loro primi metri da levrieri veri!!! Nessuno di loro ha grandi esitazioni, certo, dovranno imparare bene il gioco, dovranno allenarsi con costanza, ma sin dai primi passi si intuisce che tutti loro hanno la stessa malattia di papà Vale: la Racinghite acuta, il mal di corsa, quel male che ti fa inseguire a tutta birra la pezza fino in fondo, senza mai mollare!!!

B R A V I S S I M I!!!



Quando tutto sembra finito finalmente appare la mitica Demì!!! Siamo davvero felici che sino riusciti a venire e ringraziamo Antonella che, nonostante i problemi alla schiena, abbia voluto farci felici con la sua presenza, quella di Alessio e della splendida Demì.


ATTENDERE PREGO!!!


La sfortuna tenta di accanirsi sulla povera Demì per via di un problema alla pista ma, grazie agli efficentissimi e preparatissimi organizzatori, tutto si risolve con un semplice rinvio!
E così anche Demì può fare la sua manche, ma non prima di una mezzoretta, nella quale gli altri nostri impavidi si potranno rilassare e riposare un po’, e noi potremo approfittarne per far fare a Demì la sua prima corsa in compagnia di un’avversaria: Dea!

Cercasi fotografie causa fotografa dormiente


SECONDE PROVE!!!


Si sa che nel racing l’esperienza paga e Dea ne ha sicuramente di più di Demì, e così, al via, Dea parte dal primo box come un fulmine prendendo l’interno corsia e Demì resta quasi sorpresa sia della presenza di un altro cane in pista, che della velocità di uscita dalle gabbie della rivale. Ma lei non molla ed affronta tutto il rettilineo e la curva senza cedere un metro a Dea che invece sembra volare in questa seconda prova.
Il rettilineo finale non stravolge le cose, Dea tiene anche alla distanza e le due arrivano fino in fondo distanziate di poco.

Ora tocca di nuovo a Sophie che affronterà una manche a 6 cani ove saranno presenti diverse femmine veloci, tra le quali la fortissima ed avversaria di sempre Ukiowa dell'amico e Presidente del GPL Angelo. Sophie parte dalla sesta gabbia, la più remota dall’interno curva.
Pronti - via e le whippet esplodono fuori dalle gabbie affrontando la piccola bretella che le porta alla prima semicurva di ingresso al rettilineo. Sophie parte abbastanza bene e si ritrova più o meno in quarta posizione, ma non ha alcuna intenzione di starsene lì, vuole sicuramente risalire la china ed infatti affronta dapprima la 3ª e poi si presenta in fondo al rettilineo tra le due femmine di Angelo. Si butta nel vero senso della parola tra le due e si confronta con loro in un duello a tre che prosegue anche ad inizio rettilineo con Sophie che riesce all'ultimo metro, sorpassando all'esterno, ad avere la meglio sulle rivali (o almeno così parrebbe).
Una bellissima corsa insomma, di quelle che emozionano davvero tanto, che siano un allenamento od una gara vera e propria!

Buran è in forma, lo si vede da come affronta sempre più convinto il circuito, con ardore e potenza, l’assetto di corsa migliora di volta in volta e, dalle espressioni dei più esperti si direbbe che sta crescendo davvero bene! Bellissimo il suo giro di pista!!!

Questa volta per Ellie ci vuole un giro completo, non me la sento di far correre nuovamente Miriam, non vorrei cedesse sotto il sole cocente (eheheh). Pronti via e Ellie non delude, non l’ha mai fatto e non ha certo intenzione di cominciare ora! Compie una corsa davvero meravigliosa senza sbavature, senza mai mollare nonostante la sua tenera età!!! Davvero bravissima e promettente soprattutto per la tenacità e la caparbietà.

Stavolta Enzo sembra essere più curioso e si aspetta qualcosina di più da Diego, qualcosa che lo faccia assomigliare ad un cirneco, ma non sa di cosa è capace un whippet (eheheh). Ed infatti nella seconda va ancora meglio perché Diego non vuole essere da meno della sorellina che ha appena corso e compie anch’egli un giro completo a tutta birra!!!
Tutti a bocca aperta … ragazzi che spettacolo!!!



"AL MIO TRE SCATENATE L'INFERNO!!!"


La manche dei cirnechi è sempre uno spettacolo. Roy, ancora una volta, si conferma il più veloce e Sid non tradisce le aspettative che lo vedono come il più tenace dei cani, l’unico capace di non mollare veramente MAI!!! Un vero Braveheart si direbbe!!! Roy ovviamente non è da meno, ma ha dalla sua la forza di vincere!

Anche la seconda prova va benone per i piccoletti che si lanciano tutti dietro allo zimbello con una tenacità ed un’irriverenza pazzesca. Bravi ragazzi, i vostri amici a due zampe stanno davvero facendo un ottimo lavoro!

Dopo un’altra mezz’oretta è la volta della seconda manche di Demì che, dopo un inizio un po’ perplesso (secondo me voleva avere la rivincita di Dea), compie un giro in tutta scioltezza e ben convinta, mantenendo una buona andatura ed un buon passo!

E per Buran, Fabrizio decide per una terza manche, lui è ben allenato grazie proprio al suo amico a due zampe che quotidianamente gli fa fare lunghe passeggiate ed un allenamento DOC!!! Infatti si “beve” la terza corsa come un bicchier d’acqua ed anche dopo un simile sforzo sotto il sole cocente, Buran appare in perfetta forma ed affatto stanco!



ROSOLATI E FELICI!!!


Ad essere stanchi siamo noi a due zampe. Tra una chiacchiera e l’altra il pomeriggio dai colori e tepori estivi è volato via, ma il caldo ci ha lasciato tutti arrossati e stremati, pronti per tornarcene a casa, dandoci appuntamento per il prossimo evento, la gara in notturna del 5 giugno.
E chi ci sarà … ci troverà lì ad accoglierli come sempre con tanta gioia!!!


UN PAIO DI PENSIERI PER DELLE AMICHE SPECIALI!!!

Prima di chiudere vorremmo inviare un bacio ed un abbraccio immenso alla nostra cara amica Lara per una pronta guarigione!!!
Un abbraccio grande grande ed un grazie immenso anche ad Antonella di Roma per tutto ciò che ha fatto e che sta facendo!!!



Alla prossima dunque!!!


09 MAGGIO 2010

Lostallo(Svizzera): GP del Ticino Gara Internazionale di Racing
Nostri cani partecipanti: Vale, Sophie, Yuma, Wendy, Buran, Dea

UN VIDEO APERITIVO!!!




Lasciamo che siano le immagini a trasmettere ciò che è stata questa splendida giornata di sport con i nostri amati levrieri.


25 APRILE 2010

Castano Primo(Italia): Allenamenti e Licenze di Racing
Nostri cani partecipanti: Vale, Sophie, Baby, Yuma, Cora, Wendy, Buran, Batique, Dea, Nathalie, Lego con Pippo e Lethy, Diego con Sid e Roy, Ellie, Fly, Boris e Arwen

SVEGLIATI E' PRIMAVERA!!!

Il sole fa capolino tra le montagne, l’aria è fresca e ci ricorda che ormai è primavera, la natura si risveglia rigogliosa ed anche per noi sarebbe il caso di svegliarci! A compiere il miracolo ci pensa il buon caffè accompagnato da una incantevole tortina alla marmellata della pasticceria... Oggi è giornata importante, non possiamo tardare!!!

Finalmente, dopo lunghi mesi di rinvii per neve e pioggia, finalmente è giunta l’ora X, quella delle licenze! E’ un momento importante per Dea, Batique e Buran, si sono preparati a lungo anche se il clima è stato davvero avverso, e non ha permesso loro di allenarsi con continuità! Ma ci crediamo e siamo certi che, salvo casi eccezionali, non avranno problemi a conseguire il giusto titolo.

Ad affiancarli nelle loro prove ci saranno Vale, Sophie, Yuma e la sorellina Wendy.


CHI C'E', C'E'!!!!!


Lentamente la grande famiglia Braveheart comincia a prendere corpo, così, alla spicciolata, arrivano tutti, chi prima e chi dopo, ma tutti con un gran sorriso stampato in faccia!!! Questo è il miglior buongiorno che si possa ricevere!!!

La segreteria è efficientissima ed, in men che non si dica, raccoglie adesioni, smista incartamenti, accetta prenotazioni per gli allenamenti, risponde ai dubbi e quesiti che i vari levrieristi sottopongono. Beh, ma che l’organizzazione del GPL fosse tra le migliori in circolazione non vi erano dubbi, basterebbe guardare come si è trasformata la pista, come stia crescendo costantemente divenendo una tra le migliori piste europee! Certo, migliorare si può e si deve sempre, ma il livello qui è altissimo, come l’efficienza e la cortesia che ci contraddistingue!!! Il motto potrebbe essere “nulla è impossibile!”


L'ARTE HA UN NOME!!!


Restiamo a bocca aperta ammirando i due splendidi quadretti fatti da Carola (mamma di Fly) sul legno marino, due opere d’arte che immortalano tutta la dolcezza e l’eleganza di Yuma e Diane. Sembra incredibile come Carola riesca a cogliere e trasmettere nei suoi dipinti l’essenza dello sguardo del whippet che ritrae, dando un senso al quadro che va ben oltre al semplice ritratto. Indubbiamente un’artista con i fiocchi!!!



LE LICENZE!!!


Arriva il momento di cominciare, i giudici Durando sono in posizione e pronti a valutare i cani e noi, da buona famiglia, tutti ci si rende disponibili ad aiutare l’altro per la gestione dei cani. L’aria che si respira è di profonda stima ed amicizia, rallegrata qua e là da battute e risate, ed anche in un momento così importante e “delicato”, nessuno nega un sorriso all’altro, siamo un gruppo davvero compatto ed unito e siamo felici di questo!

Il primo ad iniziare sarà Buran e Fabrizio, dopo avergli fatto indossare museruola e pettorina, con gesto deciso e sicuro infila nel box di partenza... la bandierina viene agitata, lo zimbello parte e, come una fucilata, Buran esplode fuori dalla gabbia con un’accelerazione impressionante. Compie un giro perfetto e con un buon passo, confermando le sue doti e qualità.

A seguire scende in pista Batique che, a causa del maltempo non è riuscito a provare granché la partenza dalle gabbie. Ma Oliver è stato bravo ed ha pieno controllo su di lui, tanto che, Batique sembra sapere alla perfezione come funzioni il gioco e, salvo una piccola indecisione, parte a grandi galoppate dietro allo zimbello, mantenendo un’andatura elevata. perfetto anche lui in tutto...

L’ultima Braveheart a scendere in pista è Dea, che sappiamo essere anche lei un’ottima whippet da racing. Infatti, senza alcuna esitazione si lancia in una corsa sfrenata con una buona partenza ed un ardore di tutto rispetto. Indubbiamente ottime qualità che dovranno consolidarsi con un’ottima esperienza. Bravissima Lara che la gestisce senza esitazioni e senza timori.



Album Fotografico


LE PRIME MANCHES!!!


Terminate molto positivamente le prove in solitaria è la volta di organizzare le batterie per i nostri candidati alle licenze. A Buran vengono assegnati Vale e Sophie, a Batique spetta Yuma e Ukiowa del nostro amico Presidente del GPL dott. Angelo Anselmi, e a Dea invece toccherà Wendy ed un altro whippet in appoggio.

La partenza è qualcosa che contraddistingue le Oochigea’s, che solitamente scattano fuori dai box con una velocità incredibile bruciando il più delle volte gli attoniti avversari. L’allungo e l’accelerazione in curva è caratteristica invece di papà Vale. Buran sembra un ottimo riassunto tra i due ed infatti parte divinamente imponendosi sia su Vale che su Sophie. A metà rettilineo Sophie sferra l’attacco decisivo alla testa della corsa e supera Buran che però non demorde. Vale risorge dall’ultima piazza e ad ingresso curva compie la sua manovra di sorpasso, mette la freccia ed allunga avendo la meglio prima su Buran e poi su Sophie che non molla fino alla fine. Nel rettilineo finale Buran torna vicino ma non abbastanza per superare.
Ottima prova nonostante il caldo afoso!

Anche Batique si presenta alla partenza con il giusto piglio, e le avversarie non saranno proprio facili bocconcini, Ukiowa è in forma e Yuma non cederà facilmente al confronto. Entrambe sono provviste di una partenza al fulmicotone e per Batique sarà dura riuscire a prendere posizione. Infatti, all’aprirsi della griglia, Yuma schizza fuori fianco tenendo l’interno; Ukiowa va a stringere immediatamente per guadagnare la posizione favorevole mentre il povero Batique resta imbrigliato dietro e deve attendere che le due stabiliscano le posizioni. Il duello prosegue fino ad ingresso curva, quando Ukiowa riesce ad avere la meglio su Yuma e si proietta verso l’arrivo, mentre Batique, come tutti gli inesperti, rallenta ad ingresso curva, togliendosi di fatto ogni possibilità di recupero sulle due esperte femmine.
Un’ottima prova comunque, buon passo ed indecisioni in partenza dimenticate!

Tocca a Dea fare la sua manche, Lara è un po’ tesa, mettiamo la pettorina gialla, museruola a posto e si inserisce nei box di partenza. Wendy sta entrando in forma in questo periodo e l’esperienza acquisita, anche se poca per le due gare fatte, si farà indubbiamente sentire. Dea parte bene e decisa ed in poche falcate riesce a prendere la seconda posizione davanti a Wendy. Wendy rinviene bene ed iniziano un bel duello che si protrae per tutto il rettilineo e fino all’ingresso curva ove la maggiore decisione di Wendy fa si che abbia la meglio e riesca a passare. La pista oggi è veloce ed i cani sfrecciano sull’arrivo spingendo al massimo con le leve per raggiungere lo zimbello.
Un’altra ottima prova!!!

Ora bisognerà attendere un’oretta prima di far disputare le nuove manche, ne approfittiamo per scambiare quattro chiacchiere con tutti gli amici, spizzicare qualcosa qa e là, e soprattutto riuscire a bersi un bel bicchiere di birra fresca... che va giù talmente bene che al secondo si opta per una Coca Cola onde evitare di dimenticarsi di portare il cane alla partenza! Il tempo fugge e, non si fa a tempo neppure a parlare con tutti che è già tempo di riprendere i guinzagli e tornare a prepararsi al via.



LE SECONDE MANCHES!!!


Il primo a partire sarà ancora Buran. Il patatone appare un po’ stanco, spossato dal caldo improvviso che è tornato dopo il freddo glaciale che ha reso impossibile un costante allenamento. Purtroppo Buran paga le conseguenze e, sfortunatamente, non riesce a superare la prova. Avrà bisogno di un po’ di allenamento in più per poter passare l’esame, ma non ci sono dubbi che alla prossima occasione non avrà alcun problema ad ottenere l’ambita patente. Bravo comunque, soprattutto a Fabrizio che ha dimostrato, ancora una volta, che condivide pienamente lo spirito Braveheart, e, nonostante le grandissime potenzialità di Buran che ha saputo correre alla pari con Sophie e Vale, non se l’è presa per la mancata conquista della licenza, preoccupandosi unicamente di consolare Buran e facendo capire a lui ed a tutti che questo è e deve rimanere un passatempo e non una questione meramente agonistica. Grazie Fabrizio, siamo felici che Buran abbia te e Vanessa come proprietari , che lo amate al di sopra di ogni cosa e che vivete le corse come dovrebbero essere vissute sempre da tutti: un momento di ritrovo, di svago e di condivisione di una passione sana con tanti amici, nonché un momento di gioia e divertimento per i nostri amati levrieri!

Dopo Buran è la volta di Batique. La batteria è la stessa della manche precedente, e lui, ancora una volta parte bene ma non abbastanza per superare le due insuperabili che, conoscendosi alla perfezione, ingaggiano un duello a due per tutto il rettilineo e l’intera curva, chiudendo di fatto ogni pertugio all’inseguitore e costringendolo al terzo posto, che comunque tiene in maniera pregevole! Bravo Batique, la licenza è tua!

Anche per Dea arriva il momento della verità e lei si presenta puntuale alla partenza. Scatto molto bello ed ancora una volta compie un giro da vera esperta, in lotta sin dall’inizio prosegue anche in curva e tenta in tutti i modi di sorpassare le avversarie che, più esperte di lei chiudono ogni spiraglio togliendole la possibilità di recuperare le posizioni. Ma va bene così, l’importante era dimostrare la capacità di compiere il giro per il suo intero seguendo le regole del gioco. Anche per lei la licenza è realtà!



SURPRISE!!!


Una gradita sorpresa arriva tra la prima e la seconda manche, la nostra splendida Arwen è venuta a trovarci e di questo siamo davvero felici. Oggi si potrà fare una corsa a tutto gas in un luogo sicuro, dove potrà scaricare a terra tutta l’adrenalina che ha in corpo, e fare ciò per cui è nata: correre!!! Lei è una regina della pista, conquista fiducia ad ogni falcata, nonostante il poco allenamento mostra grandi doti e grande ardore, come papà Vale e mamma Yuma. Siamo felici di averla ritrovata in questa giornata, felici soprattutto per lei che, ne sono certo, non vede l’ora di poter riprovare la folle corsa dietro allo zimbello!

Un’ultima manche, una corsa a tre con Sophie e Wendy!!! E’ bello vederle una contro l’altra, la mamma più esperta e la figlioletta che sta imparando. La manche è molto veloce, questa volta Wendy risponde bene e parte meglio del solito mettendo pressione a Sophie che, ad inserimento di curva, aumenta il passo prendendo il margine che le occorre per restire ad eventuali attacchi. Esce di curva in accelerazione e conclude davanti a Wendy che, però, ha fatto sicuramente un ottimo tempo considerando i tempi di Sophie!



PUPPIES ALL'OPERA!!!


Alla fine della giornata c’è un poco di spazio anche per i più piccini e, grazie alla cortesia ed alla pazienza di Dario ed Alfredo, far percorrere loro qualche metro per assaggiarne il carattere e far capire loro il gioco!

La prima a gettarsi nella mischia è la splendida Ellie. Lei, viso da diva, movenze da cerbiatto, sembra possa indubbiamente sfilare in passerella ma non certo fare uno sport da duri. Ma si sa, quando il gioco si fa duro, anche le dure cominciano a … correre!!!!!!!! Sembra incredibile, sono sicuro che se non l’avessi fermata avrebbe fatto l’intero giro di pista. Una determinazione non comune, un ardore degno di Vale, una corsa sciolta ed agile nonostante l’età!!! Bravissima!!! E brava anche a Miriam che la gestisce in maniera meravigliosa e riesce ad infonderle il giusto coraggio e la giusta forza.

Anche per Sid sembra che il racing sia una gioia unica. Ha passato una buona parte di tempo a sperare di essere calato nella pista ed ora a lui non pare vero che possa realizzarsi il sogno di correre per un intero giro a tutta birra!!! Ed appena Sandro lascia la presa, Sid non tradisce le aspettative e si lancia come un missile alla ricerca della sua preda. La insegue per l’intero giro e poi, non contento si fa un'altra cinquantina di metri per correre verso la partenza!!! Sembra voglia dirci “Fighissimo!!! Un altro giro, ragazzi!!!”. Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo!!!

Un assaggio di pista lo facciamo fare anche a Boris che, “solleticato” da Arturo, comprende in un attimo il gioco e si butta all’inseguimento della pezza per ben 10-15 metri!!! I primi passi di Boris… “un piccolo passo per un whippet, un grande passo per l’umanità!!!”. Calmo calmo, non esageriamo però! Si vede che il ragazzo ha stoffa … ed anche il giusto fisico per insegnare a Boris ad inseguire la pezza… AHAHAHAH

Anche Fly prova a fare qualche metro, accompagnato da Carola, è molto legato a Carola, lo si nota sin dai primi metri. Carola corre … corre … corre … e poi dicono che il racing non faccia bene ai proprietari di whippet!!! Un’ottima ginnastica, una splendida abbronzatura e tante tante risate!!!

E’ la volta di Cora, lui sembra svogliato ma Anna invece no! E così prova ad insistere un po’, gioca con lo zimbello, poi lo fa scorrere un poco, poi corre insieme fintanto che, anche Cora non viene attratto dal gioco e comincia ad inseguire la pezza con sempre maggiore convinzione!!! Un bravo enorme anche a lui!



SALUTI!!!


La giornata si chiude così, è stato meraviglioso condividere una domenica tra amici e levrieri, e quello che più ci ha fatto piacere rendendoci felici è stato vedere i proprietari dei nostri whippet, fare amicizia tra loro, condividere pareri, impressioni, scambiarsi consigli, far giocare i propri cuccioli, ridere davanti ad un panino, ad una salamella o ad una birra.



NOTIZIE DALL'OCCIDENTE!!!


Un complimento immenso va alla nostra Desirèe che ha fatto splendidamente il percorso completo di coursing in quel di Sala Bolognese, destando un'ottima impressione, ed uno altrettanto grande va alla piccola Elisir d'Amour che sta compiendo i primi passi nel coursing per il quale sembra molto portata.

Siamo certi che potranno dare in futuro grandi soddisfazioni ad Elisabetta ed Antonella, alle quali diamo un bacio immenso per ringraziarle dell'amore di cui circondano le nostre "cucciole"!!!!



Ormai è diventato un vizio ... mi ripeto ... Alla prossima!!!!


18 APRILE 2010

Desio(Italia): Esposizione Nazionale
Nostri cani partecipanti: Cora, Diane e Belè

FRECH, FAM E FASTIDI!!!

Il sole sembra un ricordo lontano nel tempo, la pioggia, il freddo ed il vento ci riportano all’inverno ed a quel clima rigido che ci ha perseguitato per diversi mesi. E pensare che appena due giorni fa i nostri whippet correvano felici in giardino salutando la primavera, con oltre 20° ed un sole splendente che donava tepore e gioia!

Desio ci accoglie tra le sue braccia grigie di cemento ed il suo smog che ci annebbia la vista, ed i ring all’aperto sono tutto fuorché graditi con questo tempo, ma d’altronde tutti dentro non si può stare!!!

Ci rifugiamo all’interno, in cerca di un angolino caldo, ma dopo aver posizionato il tutto cambiano le aperture delle porte e ci ritroviamo ancora una volta nella “bufera”, con spifferi che non perdonano ed un gelo che ti entra nelle ossa!!!


THREE ... TWO ... ONE ... GO!!!!!


Il primo ad esibirsi sarà Cora, nei giovani; la pioggia lo infastidisce ma lui è uno spettacolo e si aggiudica il primo posto! E’ sempre un orgoglio vederlo girare nel ring, sicuro, ancora un poco acerbo ma sicuramente di un livello più che eccellente!!!

Non fa a tempo neppure ad uscire dal ring che subito viene richiamato per lo spareggio con il vincitore della classe Libera maschi. Ancora una volta la sua esibizione è perfetta, la sua spinta decisa e sciolta, il suo fisico ben tornito e solido e la sua espressione è qualcosa di splendido!

Anche questa volta Cora vince e si aggiudica il titolo di “Miglior Maschio” tra i whippet.


TORNANTI CHE RITORNANO!!!


La seconda ad esibirsi sarà invece Diane. Prossima al calore e continuamente “infastidita” da Cora, Diane appare da subito un po’ stranita e stanca. I tornanti hanno fatto un brutto scherzo stamani a Diane, che sicuramente è un po’ priva di forze. Ma la sua andatura è molto bella, la spinta buona e, seppur un po’ “insofferente” ottiene un giudizio davvero eccellente.

Ad attenderla c’è lo spareggio con la vincitrice della classe “Libera Femmine” , che purtroppo, dopo una valutazione approfondita e l’obbligo di dover sceglierne solo una da parte del bravissimo giudice (Sig. Bottero) perde grazie anche all’ottima qualità dell’avversaria a cui va riconosciuto il merito. A certi livelli è ovvio che la scelta è davvero difficile e si può vincere o perdere per un nonnulla.

Un ottimo primo posto Eccellente in classe Intermedia con un giudizio ottimo regalano comunque a noi tanta soddisfazione.

La stanchezza si comincia a far sentire in Anna, che ora dovrà presentare la piccola Belè che, seppur ancora in fase di formazione, presenta già una morfologia ed un’espressione davvero interessanti. Il passo però è ancora indeciso e titubante, e con Anna che comincia ad avere le gambe pesanti tutto diventa più complicato.
Bisognerà fare anche a Luca un corso per imparare a presentare i soggetti, così anche Anna potrà serenamente rifiatare un poco!!! Ma gli uomini si sa... sempre attratti dallo sport... e così Luca, ad ogni tentativo di partecipare, si inventa mali e dolori inesistenti pur di ovviare e declinare gli inviti!

Alla fine Belè è terza, ma l’occhio esperto del giudice comprende perfettamente quali siano i fattori che contano ed il giudizio è ottimo e gratificante e, con il tempo, la bimba promette davvero bene!!!



Album Fotografico


BOB A DUE !!!


Siamo alla fine, ma manca ancora il confronto per il miglior whippet, anche se l’espressione di Anna la dice tutta sulle sue possibilità atletiche. L’acido lattico ormai sta facendo il suo “corso” e tra Anna e Cora è difficile stabilire chi sia più stanco... e sul ring questo appare evidente ed il giudice deve per forza assegnare la vittoria alla femmina, seppur con qualche titubanza.

Cora per questa volta si deve accontentare del titolo di miglior maschio, con un giudizio davvero meraviglioso, e per questo va un ringraziamento speciale al giudice Bottero per aver valorizzato ed apprezzato il nostro splendido whippet!




1.Horsewip Gold Diane Deèsse (DIANE):
1ª ECCELLENTE in classe INTERMEDIA FEMMINE

2.Eureka de la Toru Enchantèe (BELE'):
3ª ECCELLENTE in classe GIOVANI FEMMINE

3.BH Corason (CORA):
1° ECCELLENTE in classe GIOVANI MASCHI
MIGLIOR MASCHIO tra i whippet

BUON LAVORO!!!


Si torna a casa felici e contenti degli splendidi giudizi che avvalorano il nostro lavoro. E’ questo che realmente conta per noi, verificare come stiamo lavorando ed i soggetti protagonisti delle nostre cucciolate, non certo il risultato fine a se stesso!!!

PUCCINI INSEGNA!!!


La sera riceviamo la chiamata dell’amico Dario che ci allieta comunicandoci che Wendy, impegnata nella corsa nazionale presso il cinodromo di Farneta, ha ottenuto uno splendido 4° posto in una gara veramente combattuta e svoltasi su un terreno pesante dopo gli acquazzoni dei giorni scorsi (ma che l’organizzazione si è adoperata riuscendo a rendere possibile una gara altrimenti impossibile).

Bravissima, pian piano la bimba crescerà e maturerà e sicuramente potrà continuare a dare grandi soddisfazioni a Dario e Laura.

Un grazie di cuore a tutti coloro che ci vogliono bene e ci seguono, rendendoci anche partecipi dei loro successi e delle loro “esperienze cinofile”



Quasi quasi mi ripeto ... Alla prossima!!!!


07 APRILE 2010

Castano Primo(Italia): Gara Internazionale di Racing
Nostri cani partecipanti: Yuma, Sophie, Vale e Wendy con la presenza di Diego con Roy e Sid, Ellie e Zoe

DRIIINNN DRIIIINNN!!!

Sole!!! Finalmente SOLEEEEEE!!!!!

Sono appena le 5,45 e già sono in partenza per quel di Castano Primo, dove si svolgerà la prima corsa internazionale di racing con il palio il CACIL in Italia.
Pur sapendo che Vale, Yuma e Sophie non sono affatto in forma e pur sapendo che oggi sarà una “Mission Impossible” agguantare un posto in finale A, l’entusiasmo è alle stelle; è sempre una grande emozione partecipare ad un evento importante a cui presenzieranno tantissimi whippet di caratura internazionale!

All’arrivo al cinodromo resto sorpreso dal numero di Camper ed auto presenti sin dalle 7,45 della mattina ... l’aria è ancora fresca e risveglia un po’ l’animo ed aiuta a riprendersi dal torpore del viaggio.
Mi catapulto a verificare se c’è da dare una mano, il giorno precedente ha diluviato e sicuramente l’acqua avrà creato non pochi problemi agli organizzatori.

Ma lo sanno anche i sassi ormai che contro il GPL non c’è storia e che la pista sarà perfetta nel giro di un paio d’ore... qualcuno non ci crede, preferisce ovviare ed andarsene, ma non conosce la forza di volontà dei padroni di casa che, a suon di secchiate, rendono la pista un fondo perfetto ove disputare una gara di questo livello!

E così, alle 11,00 in punto, tutto è pronto e perfetto e si può dare il via a questa manifestazione tanto ambita dai veterani, che finalmente darà il giusto lustro all’ambiente e donerà, spero, nuova linfa e nuovo vigore a questo mondo!!


LIETI INCONTRI!!!


Che bello vedere Wendy tra i nomi degli iscritti, certo, per lei è l’esordio assoluto e non sarà facile affrontare cani molto più esperti e formati di lei! Ma l’importante è che faccia esperienza e cresca al meglio! Grazie a Dario e Laura che hanno compreso il concetto di casa Braveheart, amore al primo posto e bramosia di successi all’ultimo. Sarebbe stupido sacrificare i 16 anni di vita felice di un whippet per ottenerne 3 o 4 di successi! Quelli possono venire o meno, ma al primo posto ci deve essere sempre salute e benessere, oltre al divertimento!

La voce dello speaker interrompe le chiacchiere e le fantasie, è ora di scendere in pista per i nostri corridori, dovranno dare tutto ciò che hanno dentro ed anche di più, sarà davvero dura per tutti!!!


CHI INIZIA BENE... INIZIA!!!


Il primo a prendere il via è Vale, non è in gran forma e, da quando si è infortunato al dito in quel di Poianella, non è stato più lo stesso, non è riuscito più ad ottenere i suoi tempi, ma è un whippet che è capace di dare comunque emozioni, che da tutto se stesso in quei 350 metri che lo dividono dal traguardo, un cuore impavido insomma!!!

Vale parte male come sua consuetudine, e si ritrova subito dietro, davanti un rettilineo in cui dovrà accelerare e superare gli altri due cani. Non tarda ad uscire e sorpassare di slancio il secondo a metà rettilineo, poi si mette in coda al primo ed attende l’ingresso di curva per accelerare ... ma non è il solito Vale, lo si vede da lontano ... certo, la sua forza di volontà lo spinge a raggiungere il primo posto, ma il suo corpo sembra frenato.
Probabilmente non spinge fino in fondo l’acceleratore in curva, e così non può esprimere appieno la sua velocità. Comunque è primo, anche se il tempo lascia un po’ perplessi, 24”84 è sopra di un secondo ai suoi soliti tempi!!!

E’ la volta di Wendy, non avrà vita facile, è inesperta e dovrà vedersela contro whippet espertissime che non le lasceranno molto spazio; ma è giovane, deve accumulare tanta esperienza e deve far tanta strada prima di poter competere appieno a certi livelli. Deve fare la gavetta! Ma ciò che mi interessa è verificare come corre, quello è importante.
Pronti e via e subito rivedo il Vale ... una partenza lenta che la lascia dietro e la costringe al recupero. Contro Ukiowa è ben difficile recuperare, è una whippet esperta e tosta che non lascia spazio ad errori! Infatti Wendy recupera sulla seconda, la affronta e la supera in curva, ad immagine e somiglianza di papà Vale ... e, se ci fossero stati ancora 50 metri non so come sarebbe finita la corsa...
Bravissima Wendy, vedrai che crescendo ti migliorerai sempre più!!!

Tocca a Sophie, da lei ci si aspetta una prova senza grandi pretese, ha partorito appena 3 mesi e mezzo fa, non è ancora in piena forma, ma per noi è importante che lei si possa divertire e svagare dopo aver accudito splendidamente i suoi meravigliosi cuccioli!!!
E' nella batteria da 3, affronta Abigail du Chat chi rit e la fortissima Abenaki River du Tapee d’Amour.
Sembra che lei non sia d'accordo con le nostre convinzioni, infatti la partenza delle tre è fulminante, Abenaki non da spazio e tiene la corda, Sophie è costretta a stare larga mentre Abigail cerca di affiancarsi ad Abenaki. A fine rettilineo Abenaki si stacca e cerca di creare il vuoto, Sophie non ci sta e lascia sul posto Abigail andando ad inseguire Abenaki e tentando forsennatamente un recupero e prendendo metri sull’ultima. Giunge seconda all’arrivo a poca distanza dalla campionessa internazionale Abenaki. Il tempo è buono, un 24”20! Un tempo di tutto rispetto!

Ora toccherà a Yuma disputare la sua manche, ma ad un mese e mezzo dal calore e ad appena 12 giorni dall’antibiotico, non le si può chiedere più di tanto, se non di compiere il suo giro di pista e buttarsi alle spalle tutto! Parte male, incredibile per lei, si piazza in mezzo al gruppo ma non è combattiva, sembra già si sia arresa, sta lì, senza accennare ad un recupero, stellina, non ti preoccupare che sei comunque la nostra numero 1!!!
Arriva al traguardo con un tempo di 25”35, tempo lontano più di un secondo dal suo range!



PAUSA DA PAURA !!!


Tra una manche e l’altra riesco a godermi un bel panino con la salamella ed una fresca birra, oltre che la compagnia dei nostri amici Marisa con Enzo, Nicolò e Sandro accompagnati da Diego, Roy e Sid, Miriam con Rachele e Pietro accompagnati dalla scatenatissima Ellie e Lara e Giò che hanno preferito giustamente lasciare a casa Dea per non farle accumulare stress.
E’ bello riuscire a passare qualche momento sereno con i nostri amici a 4zampe e 2zampe, allietati anche dalla comodissima tribuna ombreggiata e, conoscendo parecchi cinodromi, è un lusso pazzesco questo e l’organizzazione ci vizia sempre anche con prelibatezze di ogni genere.
Oggi non c’è davvero nulla che non va, tutto corre veloce e perfetto, senza alcuna sbavatura. E’ uno spettacolo veder passare a velocità pazzesche i Greyhound ... ed è impressionante costatare che la nostra cara pista è divenuta ormai una pista internazionale, con un fondo impareggiabile, un’organizzazione unica e che fa trasparire un’unità di intenti incredibile, dovuta anche al rispetto ed alla grande amicizia che lega ognuno di noi.
Si, mi ci metto anch’io dentro, perché questa pista la sento tanto anche mia!

Ohhhh, finalmente anche Anna è tra noi e con lei c’è la piccola Zoe che l’amica Donatella ci ha lasciato per questo weekend. Con Anna al mio fianco tutto diventa più semplice ... e bello!



IL BRAVEHEART PENSIERO!!!


Le seconde manches saranno ancora più difficili delle prime e, contrariamente ad altri, a noi non importa il tempo o la classifica, per noi è importante che i cani si divertano e diano tutto quello che possono dare, aldilà dei tempi ed aldilà delle “brutte figure” che, personalmente, non comprendo bene cosa realmente significhino; bisognerebbe fossero i proprietari a correre per poter far loro le brutte figure, i cani di brutte figure non ne fanno mai, corrono e non sanno cosa sia una linea di arrivo, una brutta partenza o cos’altro, semplicemente seguono il loro istinto e fanno quello che possono. certo, se vincono siamo pure felici, ci mancherebbe, ma lo potremmo definire un “di più”.



Album Fotografico


RIAVVIARE I MOTORI!!!


Toccherà a Yuma ed onestamente vogliamo verificare le sue condizioni fisiche, se dovesse peggiorare ulteriormente i tempi la ritireremmo per evitarle problemi. Invece questa volta va un po’ meglio, parte “meno peggio” della prima e tiene comunque costante la sua andatura. Non lotta ma è lineare ed il tempo di 24”84, pur essendo alto è migliorativo del precedente e pertanto manifesta che non ci sono problemi particolari, potrà disputare la finale B.

Sophie si presenta al via come un ciclone, sembra abbia ancora tanto da spendere. Al comandi “cani in gabbia” lei si precipita contro la griglia, indemoniata!
Via!!!
Schizza fuori dalle gabbie di prepotenza e va subito a prendere la testa della corsa. Spinge bene e costantemente senza mai mollare. Taglia il traguardo prima con u tempo di 24”10, buon tempo che le permette di conquistare il 5° tempo di giornata e pertanto la finale A.



ATTENDERE PREGO ... ATTENDERE PREGO...


Le finali sono previste alle 15,00 e pertanto c’è tempo per potersi gustare la splendida, incredibile, squisita “pastiera” di Sandro. Marisa mi prepara una fetta da paura, e la divoro in men che non si dica, ed onestamente soffro, e parecchio, nel declinare l’invito a prenderne un altro pezzo, ma devo pensare alla gara.

Salutiamo Giò e Lara che non resistono più alla mancanza di Dea e Sparky, li comprendiamo perfettamente, Anna continua a guardare l’ora pur sapendo che i nostri scugnizzi sono in buonissime mani a casa!!! Nel frattempo arrivano anche Alessio ed Antonella con la piccola Demivolèe, è sempre bello rivederla e non vediamo l’ora del 25 aprile quando ci saranno le licenze per alcuni e le licenze per lei ed altri.



... LE FINALI ...


Arriva il momento delle finali, ed il primo che prenderà il via sarà ancora il mitico Vale al quale l’età non è riuscita a spezzare la grandissima volontà. E’ un po’ claudicante e meno grintoso del solito, ma la sua voglia di correre è impareggiabile.
La scelta della gabbia è obbligata, partirà dalla n. 3 e si troverà al fianco BigLove e Countach entrambi giovani e che potranno avere a disposizione più “cartucce” di lui.
Inutile dire che parte male, è scontato, ma recupera quasi subito ed inizia un duello aperto con Anxanum, mentre Big Love ne approfitta per allungare. Per tutto il rettilineo la lotta si fa serrata, ma all’ingresso curva Vale cede e lascia passare Anxanum all’interno. La lotta è ormai a tre, ma con il passare dei metri diviene a due e Vale si accontenta del 3° posto, mentre Anxanum, riesce a conquistare una vittoria per un nonnulla.

Per le femmine ci sarà nella finale C la piccola Wendy. Anche lei segue le orme di papà e parte in modo pessimo, ma questa volta non ci sta a stare dietro e comincia a spingere al massimo, supera con disinvoltura la seconda e comincia a recuperare sulla prima. Purtroppo la pista è lunga solamente 350 metri e finisce seconda ad un soffio dal 1° posto.
Quando imparerà a spingere bene in curva, od anche a partire bene, sono convinto che potrà prendersi delle belle soddisfazioni.

La finale B delle femmine vede invece schierata Yuma nella quinta gabbia. Lei è ormai spossata e non potrà certamente lottare per le prime posizioni. Ancora una volta parte male e si ritrova a lottare per la quinta piazza con la giovane Miura, che, grazie alla giovane età, trova lo spunto finale per riuscire a strappare la posizione alla nostra belga.

Il momento della finale A femmine è attesissimo, viene tirata nuovamente la pista e tutti si preparano alla corsa finale. Sophie appare in buone condizioni ed occuperà la quinta gabbia di partenza; al suo fianco ci sarà da una parte Ukiowa (la contendente al CACIL) e dall’altra Queen Midas.

La partenza è ottima ed all’ingresso del primo rettilineo Sophie sembra guadagnare terreno ed affiancare le prime, ma dall’esterno stringe Queen Midas che comincia una lotta in bodycheck che scoordina nettamente Sophie. Sophie resiste ma il continuo “pressing” le fa perdere parecchio terreno e la esclude così dalla battaglia per le prime piazze. Alla fine Sophie cede e lascia passare Queen, per poi superarla di slancio all’esterno ed andando all’inseguimento di Ukiowa. Arrivano in volata all’arrivo ma l’esperta Ukiowa riesce a tenere la testa e soprattutto il 4° posto che le consente di ottenere l’ambito CACIL. Sophie giunge quinta, ma merita di tutto cuore un applauso per quanto ha saluto fare!
Se avesse avuto maggiore fortuna forse sarebbe riuscita a fare ancora meglio, ma le gare sono così, belle proprio perché imprevedibili.



MEDAGLIA, MEDAGLIA, MEDAGLIA...


Tra una risata e l’altra si arriva alle premiazioni, che sono il momento in cui traspare appieno il senso di tutto quello che è accaduto durante la giornata. I premi non sono soldi, non sono beni di lusso, sono bonsai, ciotole, ma soprattutto carezze e premietti. Tra una risata e l’altra mi ritrovo in una mano Ukiowa di Angelo, che ha vinto il CACIL, e Sophie nell’altra... beh, in fondo questo è lo spirito delle corse, l’”avversario” non esiste se non nell’attimo in cui corrono in pista, ma anche lì è molto più bello vivere l’emozione che ci danno, aldilà di chi siano.

La giornata si chiude con uno squarcio di sole nel cielo azzurro... ed uno, molto più visibile, sul retro nei jeans azzurri di Dario che, piegandosi, dona l’ultima gioia a tutti i levrieristi accorsi alla pista!!! AHAHAHAH

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e che ci hanno accompagnato in questa meravigliosa e splendida giornata di festa e di corsa!!!



E, come sempre, appuntamento alla prossima!!!


28 MARZO 2010

Lostallo(Svizzera): Allenamenti di Racing
Nostri cani partecipanti: Yuma, Sophie, Vale, Ellie, Lego Diego e con la partecipazione speciale di Roy, Sid, Lethy e Pippo

SVIZZERA ARRIVIAMO!!!

Finalmente, anche quest’anno, arriva la primavera e con essa arrivano le escursioni a Lostallo, il bellissimo cinodromo con fondo in erba dove è sempre bello passare una domenica all’insegna del divertimento per i nostri whippet.

E come al solito, si compie il rituale di Vale, Yuma e Sophie, che appena si intravede il cartello con la scritta “Lostallo”, balzano in piedi e cominciano ad ululare … ormai abbiamo il dubbio che abbiano imparato anche a leggere!!!

Ad attenderci in Svizzera, oltre ad un incantevole e caldissimo sole, anche Diego, Roy, Sid, Ellie, Lego, Pippo e Lethy oltre a Sheila con i loro amici a due zampe Enzo, Marisa, Sandro, Miriam, Mao con Marina e famiglia Martinelli al completo ed il carissimo Fiorenzo!!!

Rivedere i nostri monelli ci da gioia e ci emoziona ogni volta! Vederli crescere così in fretta è qualcosa di strabiliante e sentire l’amore che li lega ai loro nuovi proprietari ci fa davvero felici, anche se ci commoviamo quando, riconoscendoci, ci fanno un mare di feste … i nostri nipotini belli!!!


PROVAREEE OH OH!!!


Oggi è giornata di prove e Vale, Sophie e Yuma si divertiranno a farsi due manches a tutta birra. Per loro la forma è lontana, Sophie reduce dall’ultima cucciolata, Yuma a poco più di un mese dal calore e Vale che dopo l’infortunio subito non è più tornato sui suoi tempi. Insomma, sarà un divertimento scommettere chi di loro taglierà per primo il traguardo, perché oggi abbiamo deciso di fare una batteria tutta per loro!

Ad aiutarci ci sarà Marina che deve prendere le misure per quando avrà un whippet tutto per lei (;-P)!!! Lei si occuperà di Sophie, Anna di Yuma e Luca di Vale che, scatenato com’è, metterebbe a dura prova qualsiasi persona si cimentasse a contenerlo e metterlo nei box di partenza.


BRAVEHEART'S DERBY...


Lo zimbello compare davanti alle gabbie mentre Andrè le apre con proverbiale tempismo. Yuma all’interno schizza fuori come una bomba, Sophie non è da meno mentre Vale dall’esterno compie la solita partenza in sordina … sembra lento, Anna un po’ dubita e si preoccupa per il suo dito ancora acciaccato, mentre Andrè non ha dubbi e la rincuora dicendole di aspettare la curva, Vale nel finale non perdona!!!

Ed infatti, mentre Sophie si fa largo all’esterno superando Yuma, Vale esce di prepotenza, sposta praticamente entrambe e passa con veemenza e determinazione mettendo subito qualche metro tra lui e le due belga. Sophie non molla e tenta il recupero, ma alla fine si accontenta del secondo posto, davanti a Yuma che appare un po’ spenta. Ma è normale in questo periodo e gli ormoni dopo l’estro fanno brutti scherzi! Queste donne … ahahahah



BUON APPETITO A TUTTI!!!


Miriam, Enzo e Marisa sono un po’ in ansia, oggi sarà per i loro dolcissimi cuccioli la prima prova in assoluto e sperano possano quantomeno essere interessati al gioco.

Ma prima dell’esordio ci si deve rifocillare ed a Lostallo il tendone può ospitarci tutti quanti ed offrire un bel piatto di gnocchi e qualche altra ottima pietanza! E così, tra una risata e l’altra, ci si può godere un po’ di relax, chi con le gambe sotto il tavolo, chi con Lego sotto la sedia … già, è uno spettacolo vedere come Lego sia legato a papà Mao, ai suoi fratelloni pelosi Pippo e Lethy, a mamy Marina e soprattutto ai “nonni” con i quali condivide il gusto della pennichella pomeridiana!!! Un mito!!!



LARGO AI GIOVANI!!!


E’ ora, i cuori ormai impazzano, è arrivato il momento delle prove dei piccoli!!!



Album Fotografico


Per prima proverà Ellie … Miriam appare sconsolata, non crede che Ellie possa abbandonare il suo fianco per correre dietro allo zimbello … infatti compie due passi di corsa e … Ellie parte come un missile!!! Si butta in una corsa decisa e convinta più che mai … e Miriam corre a recuperarla. La si vede sin da lontano che è emozionatissima; è un’esperienza unica vedere il proprio whippet partire come un missile all’inseguimento della pezza … è un po’ come quando lasci il sellino della bici di tuo figlio, e lui continua a pedalare da solo, senza quasi accorgersi che tu non sei più dietro a sostenerlo. E’ un’emozione … e più passa il tempo che devi impiegare per insegnargli a proseguire da solo, e più sarà emozionante e gratificante l’attimo.

Per Enzo infatti servirà un po’ più di tempo, infatti Diego sembra un po’ meno scatenato, è un piccolo Dumasino, tranquillo, pacato ed un po’ snobba la pista, per ora ci vede un bel prato morbido, fresco, come una bella siepe verde … incredibile a credersi … e con uno sguardo che sembra ringraziare Marisa e Enzo per la scelta sfodera una pipì da vero campione!!! (;-D) Diciamo che il battesimo della pista è stato fatto, da lui, in un modo un po’ inconsueto ma è stato fatto!

E cosa ci può essere di meglio per tirare su un po’ il morale ad Enzo se non Roy all’opera??? Potremmo dire che ormai è un veterano del racing, infatti, senza alcuna esitazione parte a tutta birra e si ferma solo quando lo zimbello si ferma, scatenando tutto il suo ardore su di lui! Enzo appare subito molto felice ed orgolioso, ah questi uomini …

Sid segue da fuori gli altri provare ed a Sandro non sembra vero poterlo provare, anche se sembra un po’ titubante. Ma da buon cirneco dell’Etna, mostra la sua capacità predatoria innata e si scatena anche lui con veemenza dietro la pezza! Non perde un attimo la concentrazione e raggiunge la sua “preda” scuotendola tutto felice!

Bravi ragazzi!!!!!



... ED ORA AI PIU' ESPERTI ...


Dopo le varie e divertenti prove, tocca ai più grandi e così si ripresentano al via Sophie, che affronterà in batteria la fortissima Waika, Miura e Brunilde. Tutto è pronto e così, Sophie si infila nel 4° box con due avversari all’interno ed una all’esterno.

La partenza è ottima e bruciante ed all’ingresso del primo rettilineo Sophie riesce a prendere la testa della corsa stringendo verso l’interno e chiudendo il tentativo di risalita di Waika, che però non si arrende. Alla fine del rettilineo Sophie si inserisce bene in curva, stringe tanto quanto besta per chiudere le porte alle avversarie e tenere sotto controllo Waika che però sembra determinata a sferrare l’attacco. Le altre due sembrano un poco più distanti e non sembrano destare preoccupazione. Sophie allarga inserendosi nell’ultimo rettilineo e Waika attacca direttamente all’interno. Le due arrivano sulla linea del traguardo appaiate e, dalle gabbie di partenza sembrerebbe che Sophie abbia mantenuto la testa, ma in fondo non importa granchè, è un allenamento e soprattutto è stata una bella corsa!

Yuma, insieme a Vale, faranno una manche con una giovane whippettina, per provare a “tirarla” per l’intero giro ed incuterle sicurezza! E’ molto importante affiancare a whippet giovani cani sicuri e convinti e non c’è nessuno meglio di Vale e Yuma a fare questo “mestiere”.

Pronti, via! Vale e Yuma partono bene ed all’unisono, anche se sembra strano vedere Yuma al pari di Vale in partenza, solitamente gli da almeno cinque metri nei primi 15, invece la sua forma le permette solo di stargli al fianco. I due chiudono e la piccola si getta all’inseguimento. Vale prende lentamente un buon margine, Yuma segue e la piccola anche. Solo una piccola incertezza scuote la piccola a metà curva, ma poi riabbassa la testolina e riprende a spingere, fino in fondo!!! Vale si getta in scivolata sulla pezza, come suo solito non si risparmia!



OVER THE TOP


Ma le emozioni non sono finite e, mentre si attende che Lego cresca un po’, giusto quel po’ che basta per consentirgli di inseguire la pezza senza alcun rischio, a cimentarsi nella disciplina levrieristica ci proverà il mitico Pippo, il collie volante di Marina.

Probabilmente Diego ha lasciato segni indelebili su quella siepe, tanto che Pippo viene attratto come un orso dal miele verso la siepe dove anch’egli scarica tutta la sua adrenali…NOOOO … ooopppssss non è proprio adrenalina quella, direi proprio di no!!! Ahahah Però gli occhi di Marina parlano chiaro … è stato davvero divertente correre sul prato insieme a Pippo e, la prossima volta potremmo tentar con Lethy, anche se un dubbio viene: e se la prendesse??? Chi se la sentirebbe di togliergliela di bocca??? Va bene che lei è dolcissima ed ubbidientissima, ma l’ardore a volte fa certi scherzi … chiedere a Vale!!!

La giornata si chiude qui, e ci si da appuntamento a Castano per la gara internazionale … alla prossima dunque, ringraziando di cuore tutta l’organizzazione svizzera ed in particolar modo Andrè Keller che ci ha consentito di provare tutti i cani e ci ha offerto una splendida ospitalità.


14 MARZO 2010

Robecchetto con Induno(Italia): Allenamenti e Licenze di Coursing
Nostri cani partecipanti: Yuma, Sophie, Baby, Diego e con la partecipazione speciale di Roy e Sid

BUONGIORNO PRIMAVERA!!!

Il sole splende e dona generosamente il suo calore che fa destare dal lungo letargo invernale molti levrieristi. E così, a Robecchetto con Induno, in un clima primaverile, sin dalle prime ore della mattina si riuniscono un buon numero di levrieri che si apprestano a cimentarsi in questa divertentissima disciplina.

Oggi siamo venuti solo con Yuma, Sophie, Baby ed i due piccoli monelli Fruit of the Loom e Fire Fox; vogliamo goderci appieno la giornata e far vivere ai due piccolini la gioia delle prime uscite, così che possano socializzare al meglio anche con cani sconosciuti. Per loro è importante e non sarebbe giusto privarli di ciò che i fratellini, che hanno già trovato una nuova famiglia, stanno vivendo! E così, eccoli al seguito, a respirare un po’ di aria sportiva e ludica, un po’ di quel profumo di sport e divertimento che tanto piace ai loro genitori.

Ad accoglierci l’instancabile e mitico Doc. Anselmi che, da buon presidente, non si stanca mai di organizzare ed aiutare per trasformare in momenti indimenticabili questi eventi.

E’ bello chiacchierare liberamente tra amici, scambiarsi idee e progetti, e ricevere consigli anche dai più esperti è molto costruttivo e ci fa un immenso piacere! Un caffè con Mario Rocchi è sempre un piacere prenderlo, due battute con Dario, Stefano, Paolo, insomma... il solito clima divertente e distensivo che il GPL offre in ogni evento!


RIECCOCI INSIEME!!!


Nel frattempo arrivano gli immancabili Diego, Roy e Sid accompagnati dai non meno importanti amici a due zampe!!! E’ bello ritrovarsi insieme la domenica e finalmente non c’è il solito caos e ci si potrà godere un po’ di momenti tranquilli in più! Fruit e Fire sono oggetto delle attenzioni di molti, sono splendidi e dolcissimi ed è bello vederli zampettare curiosi tra i “giganti” Saluki, gli Sloughi od anche fare amicizia con i piccoli levrieri, simpatici più che mai!

Caspita!!! E’ già ora di provare, e la prima è per Sophie a cui chiedono di fare da appoggio ad una whippet in cerca di licenza! Come al solito Sophie si esprime al massimo e, nonostante non sia in gran forma, spolvera la solita generosissima manche, evidenziando un carattere davvero tosto e mettendo da parte la timidezza ed ogni remora... tanto che, all’ultima virata, riesce ad andare in una sorta di testa coda. La velocità di ripresa è quantomeno sorprendente e le permette di rifiondarsi sulla pezza con vigore!


RULLO DI TAMBURI...


Dopo la prova di Sophie ecco la nostra piccola trequartista Baby!!! Andrea Grisi mi incita a credere in lei, mi tranquillizza parecchio... Tommaso alla “guida” dello zimbello è esperto e molto abile, un professionista nel traino e non ho dubbi che metterà in condizione Baby di compiere una buona prova!

L’amore per la nostra Baby ci porta a credere in lei, fortemente! Non cambierebbe nulla se non riuscisse nella prova... il feeling che lega noi e i nostri whippet va ben oltre i meri risultati! Ma non neghiamo che sarebbe davvero bello poter vedere Baby trovare in questo sport un valido sfogo alla sua grinta facendo con gioia quello per cui è nata, correre!

Infilata la museruola e la pettorina Baby sembra accendere i motori, si agita come non mai e mi fa venire alla mente il papà Vale, scatenato come non mai!

Pronti... via!!! Baby non ha problemi e schizza immediatamente in avanti alla ricerca dello zimbello... alla prima virata lei non si deconcentra, è attentissima e gira decisa a destra compiendo una curva ampia che le permette di essere in assetto per la virata successiva! Non si scompone neppure alla terza e quarta virata, resta concentrata e segue con ardore. Lo zimbello è mosso con maestria da Tommaso che infonde convinzione e sprona Baby all’inseguimento! La conclusione non lascia dubbi in merito alla prova, anche il rettilineo finale è affrontato con decisione ed all’arrivo sullo zimbello Baby mostra un ardore mai visto!!!

Corro a recuperarla, non mi pare vero... ed è emozionante vedere la grande famiglia del GPL festeggiare tutta insieme a questo risultato!!! Andrea, Angelo, Tommaso, Dario, Livia, tutti ad acclamare la piccola e gioire con noi!!! Un momento che rafforza ancora di più la nostra grande squadra!!!



Album Fotografico


BREAK!!!


E’ tempo di riposo... è tempo di pappa!!! Ci riuniamo intorno ad un tavolo e ci gustiamo, accompagnati da una buona birra, delle pietanze davvero appetitose. Le chiacchiere scorrono copiose e l’allegria e le risate non mancano. Gli argomenti contano relativamente, ciò che conta è il clima che si è creato tra tutti!!! Un gruppo di amici che condivide la passione per i nostri meravigliosi levrieri!



SI RICOMINCIA!


E’ ora di fare la manche accompagnata per Baby!!! La nostra belga è prontissima ad affiancare la piccola "trequartista" nella manche che potrebbe darle la licenza! Un po’ di titubanza è lecita così come la paura che affrontando un’avversaria molto combattiva e tosta possa insorgere un po’ di timidezza e ritrosità e che possa mollare la presa!

Pronti via e subito Baby non mostra alcun timore reverenziale nei confronti dell’esperta belga! Affronta il percorso con ardore e prova in tutti i modi ad imporsi anticipando anche alcune virate con intelligenza e scaltrezza. Certo, non ha ancora esperienza, ma mostra una convinzione inaspettata e evidenzia che questo sport la diverte parecchio! Arriva fino in fondo e si butta con coraggio ed ardore sullo zimbello.



E' LICENZA!!!!!


Il primo pensiero che mi passa per la testa ha un nome solo: PATRIZIA!!! Un grazie di cuore va proprio alla nostra addestratrice di fiducia che ha aiutato Baby ad affrontare ogni situazione con meno stress e meno timori, dandoci dei consigli veramente azzeccati!!! E questo sembra davvero il risultato appagante del suo lavoro! GRAZIE!

L’esultanza e l’emozione è immensa, così come il supporto di tutta la famiglia GPL!!! Un grazie speciale ad ANDREA Grisi che ha saputo darmi coraggio incitandomi a provare ed a Tommaso che ha saputo "guidare" lo zimbello con maestria e grande esperienza! Grazie di cuore anche ad Angelo, Dario, Stefano, Paolo, Livia, ecc, al giudice Mario Rocchi ed a tutto il gruppo di amici che ci hanno incoraggiato ed aiutato ad ottenere questo mitico risultato.



ULTIMO SUSSULTO AL CUORE...


Prima di andare a casa, viene richiesta a gran voce una prova speciale... la prova di coursing del cirneco!!!
E chi meglio di Roy può dimostrare come un cirneco sia in grado di donare le stesse emozioni di un whippet nonostante una velocità meno pazzesca? Ed infatti Roy non delude le attese e si lancia in una caccia spietata allo zimbello, dimostrando un ardore molto forte ed uno stato di forma davvero invidiabile! Bravissimo!!!



PENSIERI "LONTANI"... MA NON TROPPO!!!


Un pensiero va anche a due nostre debuttanti che hanno cominciato a provare in questi giorni: DESIREE’ e la piccola ELISIR D’AMOUR.

La prima ha affrontato l’intero percorso con convinzione e determinazione, un mix ben riuscito di potenza e velocità, ha preso molto sia da papà Asso che da mamma Yuma, e lo riesce ad esprimere al top!!! BRAVISSIMA!!! Speriamo in un futuro roseo più che mai e che possa crescere sempre più esprimendo e facendo maturare le enormi potenzialità che ha dentro di sé!

La piccola Elisir invece ha fatto la sua prima prova in quel di Orvieto, mostrando sin da subito di gradire e parecchio il gioco del coursing. Ha rincorso lo zimbello con convinzione ed ha mostrato un buon ardore all’arrivo. BRAVA!!!

Un grazie di cuore ad Elisabetta ed Antonella per ciò che stanno facendo e per come stanno valorizzando le nostre due splendide cucciole! GRAZIE!!!


La giornata finisce qui e, mentre il sole tramonta lentamente dietro il Resegone, torniamo dai nostri amati amori levrierosi ... che ci accolgono con tante feste ed una marea di leccatine.


Alla prossima!!!


07 MARZO 2010

Castano Primo (Italia): Allenamenti di Racing
Nostri cani partecipanti: Vale, Yuma, Sophie, Baby, Buran, Wendy, Dea, Demì,Diego, Ellie, Lego e Boris - e con la partecipazione speciale di Roy e Sid

NO NEVE? SI PARTY!!!

“La fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo” ... e così tutti ormai si aspettavano, come da previsioni meteo, una bella nevicata che annullasse tutti gli sforzi degli organizzatori e costringesse all’ennesimo rinvio od allenamento a ranghi ridotti.

Ma questa volta due dita negli occhi alla sfiga glieli abbiamo messi e la neve si è ben guardata dal scendere copiosa sulla pista!!!
Tutto è filato finalmente liscio mettendo in evidenza la grande organizzazione del GPL che, ancora una volta ha dato il meglio di se, mettendo a disposizione una pista dal fondo fantastico e molto veloce!

Certo, il freddo pungente, accentuato dal vento, non è mancato ed è infidamente penetrato in profondità nelle ossa di tutti i partecipanti, attraversando i molteplici strati di pile e piumini, ma nulla ha potuto fare contro l’entusiasmo della nostra grande famiglia Braveheart!!!


ECCOCI!!!


Lego e Boris sono i primi ad arrivare alla pista. Che bello vederli già così legati ai loro nuovi proprietari nonché amici per la vita... vedere che il loro sguardo è sempre rivolto verso loro in cerca di conferme.
Beh, inutile negare anche la felicità che ogni volta ci prende nel vedere che quei piccoli esserini, i nostri piccoli cuccioli, si ricordano di noi, e ci fanno un mare di feste!!!

Poi l’arrivo di Wendy, Ellie, Diego con Roy e Sid, Buran, Dea, Demì completano la squadra insieme ai nostri Vale, Sophie, Yuma e Baby. Nessuno di loro ci nega feste e complimenti... per la nostra gioia!


LA SPENSIERATEZZA...


Lego comincia a fare conoscenza con la pista e, approfittando dell’attesa si fa un bel giro di tutta la pista... certo, mica inseguendo lo zimbello, ma corricchiando con Mao e Michy!
Chi ben inizia è a metà dell’opera??? Beh, se continua così manca pure poco a finirla!!! AHAHAHAH Un mito!!!

Nel frattempo Boris, Ellie, Diego, Roy e Sid si tuffano in corse frenetiche nei prati. E’ uno spettacolo vederli giocare e correre spensierati!!! Anche Lego, finito il “dovere”, li raggiunge e tutta la tribù è riunita...
Siamo tutti allegri e rilassati, è bello stare a scambiarsi 4 chiacchiere senza doversi preoccupare dei piccoli che scorrazzano liberi e felici! Giusto il tempo di confermare i posti a sedere ad Angelo Anselmi ... e ci si lancia nello sport preferito dagli uomini di casa Braveheart: LA MANGIATA! eheheh

Purtroppo Mao e Michy devono tornare a casa ed è un peccato doverli salutare così presto, ma un ringraziamento speciale a loro è da fare... encomiabili nell’affrontare comunque un viaggio dalla Svizzera anche solo per passare un paio d’ore in nostra compagnia facendoci riabbracciare il piccolo Lego. Ma d’altronde loro fanno parte della nostra famiglia e non si potrebbe fare a meno di loro... come di tutti gli altri!!! Grazie ragazzi!!!



Album Fotografico


RELAX, DON'T DO... EAT!!!


Ancora una volta l’ambiente rilassato, familiare e caldo del bar accoglie gli infreddoliti levrieristi e la tavolata diviene subito calda ed allegra. Si parla del più e del meno, si conoscono nuovi amici, e si accompagnano le chiacchiere ed il piatto fumante di pasta chi con un bel bicchiere di vino, chi con una birretta e chi invece con una fresca (ma come faranno?) bibita!
Il tempo passa e... tutto è pronto, finalmente, dopo l’attesa durata dei mesi, si possono fare gli allenamenti!!!

Ci si cimenta ad organizzare le batterie, non si vuole lasciare nulla al caso e, seppur è solo un allenamento, si vuole avere conferme dai giovanotti, che saranno affiancati dai ben più esperti Vale, Yuma e Sophie.



LET'S GO!!!


La prima batteria vede impegnato il giovane Buran con papà Vale e zia Yuma. Fabrizio è teso, si aspetta una debacle ed una figuraccia considerato il valore dei due avversari ben più esperti (seppur non in formissima). Ed invece Buran ci da dentro, e dopo una partenza splendida, riesce a tenere il passo dell’incontenibile Vale e della esplosiva Yuma. Arriva all’arrivo convinto e deciso, senza mai mostrare alcun cedimento... perfetto!!!




Video di Lara e Giò


E’ il turno di un’altra batteria, ben più nutrita della precedente... qui ci sono Sophie, Wendy, Dea e Brunilde (di Alfredo). Pronti via, ed inizia un duello serrato tra Wendy e Brunilde che affrontano metà rettilineo in pieno e correttissimo body-check! ne approfittano immediatamente Sophie e Dea che si lanciano in fuga. Con esperienza Sophie chiude ogni pertugio a Dea che si accontenta così del secondo posto, mentre tra le due altre contendenti ha la meglio Brunilde che trova il guizzo giusto per guadagnare la posizione. Una splendida manche che ha messo in evidenza il carattere e la correttezza dei cani.




Video di Lara e Giò


Anche Demì pare davvero in formissima e, dopo le prove passate che hanno dimostrato che non ha alcun problema, decidiamo di farla partire attraverso la gabbia aperta. Dopo i primi passi un attimo incerti dovuti alla novità, Demì comincia a spingere bene, con forza e determinazione, sempre più convinta e decisa, fino in fondo alla pista! Anche il recupero è un successo, pochi attimi e Demì lascia la pista soddisfatta di quanto ha fatto.

Eh si Roy!!! Stavolta proverai anche tu!!! Dopo aver dimostrato più volte di essere mooooolto interessato al gioco, è giusto fargli assaggiare un bel pezzo di rettilineo, giusto per iniziare!!! E questa prova è un altro meraviglioso successo!!! Una grinta da levriero in un corpo da cirneco!!! Roy è un mito e chissà che un domani non si possa fare gara a due tra Roy e Sid ... due cirnechi all’assalto dei record di pista!!! EHEHEHEH

Ma non è finita... RULLO DI TAMBURI... il tifo si alza intorno alla pista... manca la star di casa Braveheart, la famosa trequartista: BABY!!!
Un’idea ci balena per la testa: “E se la facessimo partire da metà???” Il ghigno compare sulla nostra bocca, siamo soddisfatti di noi stessi, che ideona che abbiamo avuto, essendo lei una trequartista, dovrebbe finire fino in fondo alla corsa dello zimbello e lei resterà fregata!!! AHAHAHAH

Eh no... lei deve avere un radar all’interno della testa, una striscia virtuale stampata all’inizio del rettilineo finale... infatti parte decisa, affronta la curva a tutta velocità, infila il rettilineo a manetta... e .... FRENA!!!! NOOOOOOOOO!!! ci ha fregato ancora una volta!!! E non si limita a tornare ad inizio curva... e no!!! Troppo facile sarebbe, torna indietro sino alle gabbie di partenza!!!

Incorreggibile la nostra piccola, ma soprattutto economicamente vantaggiosa... paghi una corsa e lei ne fa due, andata e ritorno!!! Un mito!!!



SEMPRE MEGLIO!!!


Dopo il meritato riposo di un’oretta e dopo una bella foto di gruppo, è l’ora di cimentarsi con le seconde prove...

Vale stavolta sarà “utilizzato” per testare una cagnolina che ha avuto problemi in pista (un paio di squalifiche alle spalle). Lui è una garanzia assoluta di correttezza e tutti sanno di quanto sia indispensabile un cane come lui per testare cani “problematici” ed insegnare loro che lo zimbello è più importante di ogni cosa. Tutto fila liscio e la prestanza e la forza di Vale fa si che la cagnolina proceda bene senza compiere alcun attacco!!! Benissimo, seppur non appartenga al nostro allevamento ed un domani sarà un'avversaria in pista (eheheh), siamo felici per lei.

Le due batterie a seguire sono ancora una volta un successo... tutti i cani si comportano bene e fanno corse splendide, mostrando ancora una volta le loro potenzialità, anche se è normale che siano un po’ carenti in esperienza, ma questa arriverà con il tempo!!!




Video di Lara e Giò


Anche la prova singola di Demì va perfettamente, parte dalla gabbia aperta e corre ancor più concentrata e convinta senza avere alcuna titubanza. Spinge sino alla fine molto bene. Brava!

Piano piano tutti se ne vanno ed è un peccato che la giornata sia finita. Ma è stato bello condividere tempo, gioie ed emozioni con tutti i nostri cari amici...


Un grazie di cuore a tutti i proprietari dei nostri cuccioli e cuccioloni presenti, agli organizzatori del cinodromo ed al cineamatore Giovanni che ha ripreso le corse... ed un arrivederci alla prossima!!!


07 FEBBRAIO 2010

Castano Primo (Italia): Licenze ed allenamenti di Racing
Nostri cani partecipanti: Vale, Yuma, Buran, Batique, Dea, Linus e Basma, Demì e Diego

CHI L'HA VISTO?

...e pensare che siamo partiti da quota 1.000 mt con il sole ed una temperatura che prometteva bene... certo, le nuvole sotto di noi potevano far presumere che in pianura si celasse qualche grado in meno ed una giornata un po’ coperta... ma fino a Milano tutto sembrava abbastanza sotto controllo.

Imbocchiamo l’uscita autostradale e... ma... ma... dove siamo??? Non riesco a vedere più nulla... è tutto annebbiato...
Già! La nebbia la fa da padrona e in un attimo la temperatura cala di parecchio. Condizioni proibitive per fare le licenze ma, conoscendo lo spirito del Gruppo Padano levrieristi, sappiamo che nulla è perduto, dovremo lottare anche oggi per tentare di rendere possibile anche l’impossibile!!!

Ed infatti, arrivati alla pista, immersa completamente nella nebbia, scorgiamo una figura china sul trattore, lavora alacremente alla ricerca di una soluzione, di un pezzo di ricambio... non ci sono dubbi... è Angelo che sta tentando di avviare il trattore che, a fine giornata, sarà il vero protagonista!!!


ARRENDERSI MAI!!!


La pista è inguardabile, qualsiasi broker ritirerebbe le quote, troppo scontato l’esito della scommessa... tutto ghiacciato, tutto sconnesso, tutto da rifare e dispiace dover alzare bandiera bianca... non è da GPL arrendersi facilmente!

Ed infatti il rombo del motore prende corpo ed il trattore comincia a solcare la pista, il ghiaccio si sbriciola sotto le ruote del mezzo che Angelo guida... sembra che sia lui che debba fare i tempi in pista... gira, gira, gira... e via via che il tempo passa, la pista riprende la sua forma, la sabbia torna a fare capolino. Certo, il fondo è pesante e la pista potrà adattarsi alla corsa dei Saluki, degli Azawakh, degli Sloughi, degli Afghani, ma non certo a quella degli Whippet o dei Greyhound. Ma questo non ferma l’organizzazione che prosegue a lavorare fino a che, mentre la nebbia finalmente comincia ad alzarsi intorno alle 13, si vedono i risultati di tanto lavoro!


PER MOLTI MA NON PER TUTTI...


Le licenze per alcune razze si potranno fare...

Certo, in casa Braveheart dispiace che Buran, Dea e Batique non possano ottenerla oggi e che dovranno attendere fino a Maggio per avere l’agognata licenza, ma il profondo amore e rispetto per i nostri cani ci porta a non prendere neppure in considerazione l’ipotesi di farli correre su questa pista, piena di insidie, fango e ghiaccio... che potrebbero creare problemi seri agli whippet. Preferiamo aspettare perchè, in fondo, far correre i nostri whippet è passione, divertimento, gioia... ed oggi non sarebbe possibile vivere questo evento con questa leggerezza d’animo. Sarebbe una forzatura.

E così, anche questa volta, l’occasione fa l’uomo... GHIOTTO, e ci si ritrova con le gambe sotto il tavolo a gustarsi un bel piatto di pasta davvero formidabile, condito da un bel bicchiere di birra, attorniati da amici levrieristi, dalla grande famiglia Braveheart e dai nostri cani. Ancora una volta ci si ritrova a scherzare, ridere e gustarsi la compagnia degli amici... ci si riscalda a suon di risate e questo vale il viaggio a Castano Primo!!!



Album Fotografico


ARRIVEDERCI A PRESTO!!!


Le ore passano, si assiste alle prove dei Saluki, degli Afghani e di qualche altro coraggioso levriero... Basma e Linus si vanno a fare un bel giretto, nel frattempo anche Demì incontra mamma Yuma e papà Asso; Diego invece ne approfitta per saltare in groppa a papà Dumas (per la prima volta presente a Castano Primo), e Sid, sentendosi il “fratellino” acquisito di Diego, ne approfitta anche lui per giocare con il nostro whippet blu! Roy invece è concentratissimo sulla pezza che di tanto in tanto passa inseguita dai coraggiosi levrieri e non vede l’ora di poter provare in pista... vuol dimostrare che, anche un cirneco, in fondo, è un po’ levriero dentro... (eheheh)

Ci si saluta, e ci si avvia verso casa, affrontando la nebbia che torna a scendere, coprendo tutto e tutti, lentamente, come un sipario che cala, su una giornata splendida che, nonostante tutti i disagi, è da mettere gelosamente nell’album dei ricordi...

Si torna dai piccoli “ciccicorti” di Sophie, i nostri amati cuccioli che sono stati vegliati dalla nostra encomiabile amica a cui rivolgiamo i nostri infiniti ringraziamenti, per la pazienza, l’amore e la passione che ci mette ogni volta, ed anche per la sua enorme disponibilità!!! Se non ci fosse lei...


Grazie di cuore a tutti e... ci si vede (si spera non ci sia ancora nebbia) alla prossima!!! ;)


24 GENNAIO 2010

Castano Primo (Italia): Allenamenti di Racing
Nostri cani partecipanti: Vale, Yuma, Baby, Buran, Batique, Dea, Linus e Basma, Demì, Ellie e Diego

L'ERA GLACIALE 4!!!

Giornata all’insegna del ghiaccio quella trascorsa domenica in quel di Castano Primo, dove il freddo l’ha fatta da padrone ed ha costretto l’intera organizzazione agli straordinari sin dalla mattina!

Ma, come al solito, quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare... e la pista, possiamo garantirlo, era ben oltre che dura... alle 10,15 era un manto di cemento!
Ma Angelo, Alfredo, Luca, Stefano & Stefano, Dario, Giovanni (di Braveheart Dea) e Fabrizio (di Braveheart Buran) ce l’hanno messa proprio tutta e così, a suon di trattore e mazzetta e con il passaggio delle ore, sono riusciti a renderla sempre più morbida e “sicura”.

Nel frattempo, all’appello piano piano arrivano tutti, Mao e Marina con i loro due splendidi cagnoni, Fabrizio con Buran, Lara e Gio con Dea, Nadia e Davide con Basma e Linus, Alessio, Antonella ed il suo papà con Demì, Miriam e i suoi splendidi bimbi Rachele e Pietro insieme alla mamma con Ellie, Marisa ed Enzo con Diego ed il suo nuovo fratellone Roy (insieme al simpaticissimo Sid ed al suo proprietario), Oliver con Batique.


PIZZA PIZZA MARESCIA'!!!


Le ore passano veloci e così, a mezzogiorno ci si guarda in faccia ed Angelo e Giovanni se la intendono a meraviglia, facendo partire la spedizione “ordina una Pizza”... una spedizione con un bel numero di pizze che arrivano belle calde sui tavoli del mitico baretto del cinodromo!!!

La birra e le bibite scorrono a fiumi... così come le parole e le risate... la temperatura finalmente si alza, almeno all’interno del bar e così, allo scatto delle 13 i prodi “guerrieri”, armati di trattore, paletti, nastri, mazzette e chi più ne ha più ne metta, tornano al lavoro, su grande incitamento delle donne (penso fossero stanche di sentirci parlare e non vedessero l’ora di toglierci di torno! AHAHAHAH) e concludono il lavoro in modo tale che alle 14 in punto si è pronti a partire.

Certo, ogni guerra richiede un sacrificio ed i validi guerrieri hanno sacrificato le gabbie di partenza che il freddo ha trasformato in validissimi ed utilissimi freezer, ma indubbiamente impraticabili per l’uopo, se non mettendo a repentaglio le unghie dei nostri amati levrieri... e, si sa, toccateci tutto ma non i nostri levrieri... e così restano chiuse e ben sigillate fino a sera!

L’organizzazione è sempre quello che di meglio c’è sul mercato, tutto scorre veloce ed organizzato, ad uno ad uno tutti i levrieri provano, chi in coppia, chi da solo e chi in gruppo... tutti lasciano la pista felici ed emozionati nel vedere il loro levriero sfrecciare!
Qualsiasi impiccio o problema tecnico viene superato in men che non si dica, tutto scorre piacevolmente nonostante il clima rigidissimo e le difficoltà oggettive che una situazione di freddo simile comporta.



OUT TUTTE LE MACCHINE FOTOGRAFICHE PER IL FREDDO!!! (attendiamo qualche anima pia che è riuscito a fare qualche foto o filmatino e ce lo invia!)


AH GIA'... LE PROVE!!! ;-)


In casa Braveheart ci sono tante conferme, Buran, Dea, Linus e Basma, Batique compiono il loro giro bene, senza alcuna sbavatura, sempre più convinti di quanto questo gioco sia divertente... mentre Baby, la nostra “trequartista”, stupisce ancora tutti con una prova encomiabile e che conferma, semmai ce ne fosse bisogno, che ha temperamento e forza da vendere.
E ciò non è passato inosservato ai più esperti osservatori, infatti ci è appena giunta una cospicua offerta da parte dell’Alitalia per farle fare lo spot dei nuovi biglietti aerei da Malpensa... “Vola anche tu con un levriero, se acquisti il biglietto di andata, hai quello di ritorno omaggio!!!” AHAHAHAH . La nostra amatissima Baby, la nostra dolcissima cavallina impazzita, se non ci fosse bisognerebbe inventarla...e guai a chi ce la tocca!!! IHIHIHIH

Anche la splendida Demì fa il suo esordio in pista, e meglio di così non potrebbe andare... due scatti di una cinquantina di metri veramente ottimi, c’è convinzione, potenza ed il giusto piglio... promette bene la ragazza... Brava!
Per lei anche l’incontro con il "nonno” (mi ucciderà quando lo legge) Mario Rocchi che ne ha apprezzatop la somiglianza con papà Asso al quale vanno i nostri complimenti per la conquista del primato di “Miglior Whippet Maschio Italiano” nella classifica a punti dell’anno 2009!

Un grazie di cuore va anche alla nostra instancabile Yuma (ancora una volta tre prove e tanto sacrificio per i suoi amati nipotini) ed al mitico Vale che ha affiancato Buran nelle sue prove. Finalmente, dopo l’infortunio che l’ha tenuto lontano dalle piste per un po’ di tempo, Vale è sembrato tornare bambino... l’entusiasmo e la sua progressione in curva hanno ricordato il Vale dei vecchi tempi... è grazie alle nuove leve che Vale torna ad essere quello di sempre...

Le ore scorrono ed il freddo è penetrato nelle ossa... così, lentamente, tutti tornano a casa nelle loro calde case, ed anche noi ci avviamo verso casa, dai nostri amati pelosetti che ci attendono trepidanti. Un grazie di cuore alla nostra cara amica che si è presa cura dei nostri amori attendendoci fino a pomeriggio inoltrato...

Sophie ci attende sulla soglia e ci fa un mare di feste, accompagnandoci dai suoi splendidi cuccioli!!!
E’ bello vedere quel mucchietto selvaggio scrutarci con i loro occhioni grandi mentre Sophie, fiera di loro, continua a darci bacetti!
E’ splendido tornare a casa e trovare tanto amore ad attenderci!

Credo che nella nostra vita potremmo rinunciare a tutto, ma MAI ai nostri whippet!!! Loro ci riempiono la vita di gioia ed amore, ci donano emozioni, simpatia, allegria, alle volte ci fanno disperare, è vero, ma come sarebbe vuota la vita senza di loro!!!


Ci si vede il 7 Febbraio per le licenze da racing!!!




News 2019 - News 2018 - News 2017 - News 2016 - News 2015 - News 2014 - News 2013 - News 2012 - News 2011 - News 2010 - News 2009 - News 2008

Versione mobile
Homepage
News
Cuccioli Disponibili
Prossime Cucciolate
I Nostri Whippet
Chi Siamo
Cucciolate Precedenti
Cucciolate Charlie Blue
La salute
Lo standard
Expo e Sport
Dove Siamo
Siti amici




Separatore
Separatore